Volley, Supercoppa Italiana 2016 – Oggi la Finale: Modena e Perugia da titolo. Zaytsev sfida Ngapeth in casa

Perugia-volley-Zaytsev.jpg

Oggi pomeriggio (ore 17.30) si assegna il primo trofeo della stagione. Al PalaPanini di Modena è atteso il tutto esaurito per assistere allo spettacolo garantito dalla Finale della Supercoppa Italiana 2016 di volley maschile.

I canarini saranno trascinati dalla bolgia del pubblico di casa, pronto a sostenerli nell’annunciata battaglia contro Perugia, remake dell’ultima finale scudetto vinta proprio dagli emiliani. È un atto conclusivo inedito per questa competizione, vinta per due volte da Modena (1997 e 2015) e che vede al debutto gli umbri, a caccia del primo trofeo della loro storia dopo le due finali scudetto perse negli ultimi anni.

 

È il grande scontro tra Earvin Ngapeth e Ivan Zaytsev dopo che il francese ha avuto da ridire sul comportamento dell’Italia alle Olimpiadi di Rio 2016 e il famigerato biscotto contro il Canada. Lo Zar si è sempre difeso ma il comportamento del francese è stato più volte discutibile.

L’opposto della nostra Nazionale è ritornato nel nostro Paese dopo due anni in Russia e ha subito fatto faville in semifinale contro Civitanova e ora va a caccia del primo titolo stagionale, quello per cui è stato acquistato dal vulcanico Presidente Sirci: i Block Devils si affidano soprattutto al talento del loro uomo di punta che gioca in posto 2 vista l’assenza di Aleksandar Atanasijevic (poi scalerà di banda).

Lo schiacciatore transalpino è stato determinante nella semifinale contro Trento, segnando 30 punti da mattatore indiscusso come più volte gli è capitato di fare. Dopo il triplete della passata stagione, i Campioni d’Italia vogliono confermarsi al vertice del movimento.

 

Si affrontano due squadre desiderose di vincere e con dei punti di forza molto chiari: entrambi picchiano forte al servizio, hanno delle doti offensive non indifferenti e sanno come fermare il gioco al centro. La differenza potranno farla i palleggiatore: Perugia può fare affidamento sull’esperto Luciano De Cecco, Modena deve ancora capire le potenzialità di Santiago Orduna che non ha mai giocato a questi livelli.

I canarini guidati da Roberto Piazza, in passato capace di vincere sei Supercoppa da assistant coach a Treviso, sperano di ritrovare il miglior Luca Vettori (ieri spento e fuori dal gioco) e nell’esplosione della stella Kevin Le Roux, centrale che in semifinale ha deluso le aspettative. Il duello di reparto tra il francese (in coppia con l’altro talento Max Holt) e la coppia composta da Marko Podrascanin ed Emanuele Birarelli sarà una delle chiavi dell’intero match. Perugia può contare su due buoni schiacciatori, eccellenti in entrambe le fasi, come Russell e Berger mentre i padroni di casa avranno dalla loro il capitano Nemanja Petric.

In precedenza (ore 14.30) si giocherà anche la finale per il terzo posto tra Civitanova e Trento: un’occasione di riscatto per entrambe e per testarsi ulteriormente in attesa dell’inizio della Superlega, il massimo campionato italiano di volley maschile che scatterà domenica prossima.

 

(foto Michele Benda / Sir Safety Conad Perugia)

Lascia un commento

Top