Volley, Supercoppa Italiana 2016 – Modena è la prima finalista: Ngapeth stende Trento, Lorenzetti ko da ex

Earvin-Ngapeth-Champions-League-Modena-volley.jpg

Modena è la prima finalista della Supercoppa Italiana 2016 di volley maschile. Di fronte al proprio pubblico del PalaPanini, i Campioni d’Italia hanno sconfitto Trento per 3-1 (25-19; 25-23; 21-25; 25-23) nel remake della finale della passata stagione quando si imposero proprio gli emiliani.

I canarini torneranno in campo domani pomeriggio per affrontare Perugia che ha sconfitto Civitanova nell’altra semifinale, andando a caccia del terzo successo in questa manifestazione dopo quelli del 1997 e 2015. Prima vittoria per coach Roberto Piazza sulla panchina del club emiliano che ha rispettato il pronostico della vigilia contro i dolomitici guidati da Angelo Lorenzetti, il mago del trionfo scudettato di Modena di pochi mesi fa.

Dopo aver vinto agevolmente il primo parziale, Modena ha dovuto battagliare punto a punto per avere la meglio nella seconda frazione. Trento ha alzato le barricate nel terzo set e avanti 21-19 nel quarto sembrava avere la forza per trascinare la contesa al tie-break.

 

Prova strepitosa di uno straripante Earvin Ngapeth che dopo la delusione olimpica con la sua Francia si è caricato sulle spalle l’intera squadra: 30 punti (4 muri, 3 aces) per tornare subito a vincere con il club che lo lanciato ai vertici del volley internazionale. Ha fatto tutto il transalpino imbeccato al meglio dalla novità Santiago Orduna, perché l’opposto Luca Vettori ha faticato a esprimersi al meglio (4 punti). Doppia cifra per il nuovo capitano Nemanja Petric (10), al centro grande prova di Max Holt (9, 3 muri) affiancato da Kevin Le Roux nella nuova diga di Modena.

Dall’altra parte della rete c’è stato un problema opposti: l’alternanza tra il titolarissimo Jan Stokr e il giovane Gabriele Nelli (4 punti a testa) ha impedito a Trento di fare gara pari fino in fondo. Il migliore in campo è stato Tine Urnaut (16 punti), ottimi al centro Sebastian Solé (12, 3 muri) e Daniele Mazzone (8), il palleggiatore Simone Giannelli ha brillato con 3 muri e 2 aces.

 

Lascia un commento

Top