Volley maschile, il futuro dell’Italia: i nuovi innesti, da Sbertoli a Galassi. Oggi iniziano gli Europei U20

Riccardo-Sbertoli.jpg

Oggi incominciano in Bulgaria gli Europei U20 di volley maschile. Sarà un’occasione importante per vedere all’opera l’Italia e i ragazzi che nel prossimo futuro dovranno essere protagonista con la nostra Nazionale maggiore.

La corsa verso le Olimpiadi di Tokyo 2020 e gli appuntamenti dei prossimi anni, a incominciare dai Mondiali casalinghi del 2018, non potranno fare a meno di questi ragazzi. C’è bisogno di linfa fresca al centro, si cerca un altro schiacciatore di peso con l’intento di puntellare una formazione che potrà fare affidamento sul giovanissimo Simone Giannelli, sui giovani Filippo Lanza e Massimo Colaci, sulla potenza del veterano Ivan Zaytsev, in attesa di sapere cosa vorrà fare Osmany Juantorena.

Conosciamo più da vicino le punte di diamante della formazione di Totire che durante questa settimana andrà a caccia del bersaglio grosso.

 

Il giocatore di spicco è indubbiamente Riccardo Sbertoli, palleggiatore titolare di Milano in SuperLega. Un eccellente classe 1998 che è già entrato nel giro della Nazionale maggiore e che potrà diventare un assoluto protagonista insieme a Giannelli.

Si parla un gran bene del centrale Gianluca Galassi, classe 1997 che veste la casacca di Milano. Promettono bene anche Gabriele Di Martino (centrale del 1997 che nella prossima stagione sarà a Molfetta) e Pietro Margutti (schiacciatore del 1998 con il Club Italia).

Attenzione anche ad altri ragazzi nati nel 1997: il libero Alessandro Piccinelli (Club Italia), il palleggiatore Francesco Zoppellari (Padova) e lo schiacciatore Paolo Zonca (Potenza Picena). Tutti questi giocatori sono reduci da un’ottima stagione in Serie A2 con il Club Italia e ora dovranno spiccare il volo, facendosi largo tra le maglie di un campionato estremamente competitivo e che non fa sconti a nessuno.

 

Lascia un commento

Top