Volley maschile, Europei U20 2016 – L’Italia saluta il bronzo: Russia superiore, Galassi e Sbertoli nel Dream Team! Polonia Campione dopo 20 anni

Italia-U20-volley.jpg

Epilogo amaro per l’Italia agli Europei U20 di volley maschile conclusisi oggi a Plovdiv (Bulgaria). Gli azzurrini sono infatti stati sconfitti dalla Russia per 3-1 (23-25; 25-21; 25-17; 25-18) nella finalina che assegnava la medaglia di bronzo.

I ragazzi di Totire tornano a casa a mani vuote, fallendo l’obiettivo minimo del podio, assolutamente alla portata di questo gruppo che ha delle importanti potenzialità. È stata determinante la battaglia campale di ieri pomeriggio contro l’Ucraina: sul 13-8 del tie-break sembrava ormai certa la qualificazione alla finale per l’oro e invece l’Italia ha subito un clamoroso parziale che ci ha relegato al match di consolazione.

La stanchezza si è fatta sentire contro la corazzata russa, peraltro battuta dall’Italia nella fase a gironi (epocale rimonta dallo 0-2 e 22-24). C’è amarezza nel gruppo ma la convinzione che questi ragazzi avranno un buon futuro: elementi come Riccardo Sbertoli (premiato come miglior palleggiatore del torneo) e Gianluca Galassi (miglior centrale della rassegna continentale) sono degli elementi su cui puntare per la Nazionale seniores.

 

Totire ha confermato il sestetto base con Giulio Pinali opposto, Riccardo Sbertoli in cabina di regia, Paolo Zonca e Pietro Margutti di banda, Gianluca Galassi e Gabriele Di Martino al centro, Alessandro Piccinelli il libero. L’Italia ha vinto di rabbia il primo set rimontando nel finale, poi alla lunga ha lasciato il campo venendo schiacciata dalla maggior brillantezza degli avversari.

Top scorer Zonca e Galassi (12 punti a testa), spiccano i 4 muri di Di Martino. Pinali (10) ha lasciato il posto a Yuri Romanò (6 punti) nel quarto parziale. Spazio anche allo schiacciatore Roberto Cominetti (7 punti) che ha sostituito Margutti nelle due frazioni centrali. A fare la differenza lo scatenato Ivan Piskarev (20 punti, 55% in fase offensiva) e Aleksei Kononov (16).

 

La Polonia si è laureata Campionessa d’Europa juniores per la seconda volta nella sua storia. Dopo il trionfo del 1996 (in finale contro l’Italia), i biancorossi si sono ripetuti venti anni dopo sconfiggendo l’Ucraina per 3-1 (29-27; 25-21; 21-25; 25-12). Per i sorprendenti gialloblù si tratta invece del primo podio internazionale nel volley moderno.

 

(foto CEV)

Lascia un commento

Top