Volley femminile, Qualificazione Europei 2017 – L’Italia ribalta la Lettonia all’esordio, ok le azzurre del futuro

Italia-nuova-volley-femminile.jpg

Ottimo esordio per l’Italia nel torneo di qualificazione agli Europei 2017 di volley femminile. A Yuzhny (Ucraina) le azzurre hanno ribaltato la modesta Lettonia con un netto 3-0 (25-12; 25-15; 25-6), portandosi subito al comando della Pool A.

Debutto vincente sulla panchina per il CT Cristiano Lucchi che ha preso la guida della Nazionale ad interim in attesa che la Federazione scelga il successore di Bonitta. Non c’è praticamente stata mai partita: troppo il divario tecnico tra le due formazioni e il match si è concluso rapidamente in un’ora esatta di gioco.

Un test poco attendibile per il nostro sestetto ma oggi è ufficialmente iniziato il nuovo corso dopo la figuraccia rimediata alle Olimpiadi di Rio 2016. L’Italia del futuro è ripartita dal purgatorio delle qualificazioni per la rassegna continentale a cui non eravamo costretti da ben 12 anni.

 

Contro le semiprofessioniste baltiche, Lucchi ha puntato sull’annunciato sestetto titolare: Alessia Orro in cabina di regia, Paola Egonu opposto, capitan Valentina Tirozzi e Miriam Sylla di banda, al centro Cristina Chirichella e Anna Danesi, Beatrice Parrocchiale il libero.

Il secondo set è invece stato giocato con una formazione quasi totalmente differente. In campo rimangono infatti solo Chirichella, Tirozzi e Parrocchiale, poi la girandola di cambi: la giovane Anna Nicoletti debutta da opposto, ritorno in Nazionale per Caterina Bosetti, al centro Raphaela Folie, Ofelia Malinov in cabina di regia.

Proprio nella frazione centrale la Lettonia ha provato a reagire quando ha pareggiato a quota 9, poi l’Italia è tornata a dominare dilagando abbondantemente nel terzo parziale.

Dieci aces e 11 muri di squadra certificano il nostro strapotere. Top scorer Paola Egonu (10), da annotare gli 8 punti a testa di Bosetti e Chirichella (3 aces, 2 muri), 7 marcature per l’ottima Anastasia Guerra che ha giocato solo nel terzo set al pari della centrale Sara Bonifacio (6 punti) e del libero Giulia Leonardi che ha rivestito l’azzurro dopo cinque anni.

 

L’Italia tornerà in campo domani pomeriggio (ore 17.30) per affrontare la modesta Austria, oggi sconfitta dall’Ucraina con un netto 3-0 (26-24; 25-13; 25-13).

CLASSIFICA POOL A: Italia 1 vittoria (3 punti), Ucraina 1 vittoria (3 punti), Austria 0 vittorie (0 punti), Lettonia 0 vittorie (0 punti). La prima in classifica si qualifica agli Europei 2017, la seconda disputerà i playoff qualificazione contro la seconda della Pool B (Belgio, Spagna, Francia, Bosnia Erzegovina).

 

(foto CEV)

Lascia un commento

Top