Volley femminile, Qualificazione Europei 2017 – L’Italia passeggia sull’Austria, seconda vittoria con Egonu top scorer

Italia-volley-femminile-qual-Europei-2017.jpg

L’Italia passeggia sull’Austria nella seconda partita del torneo di qualificazione agli Europei 2017 di volley femminile. A Yuzhny (Ucraina) le azzurre si sono imposte con un dominante 3-0 (25-14; 25-12; 25-22) al cospetto delle dilettanti austriache, nettamente inferiori a livello tecnico e fisico.

Come da pronostico non c’è mai stata partita contro una Nazionale che non si qualifica alla rassegna continentale da ben 45 anni. L’unico spavento per il nostro sestetto è arrivato nel terzo set quando ci siamo trovati sotto addirittura per 15-9 complice la girandola di cambi e un calo di concentrazione, comunque ben recuperato fino alla vittoria finale.

Grazie a questo successo, il secondo consecutivo dopo quello maturato ieri contro la Lettonia, le ragazze di coach Cristiano Lucchi si confermano al comando della Pool A in coabitazione con l’Ucraina. Le gialloblù, che nel pomeriggio hanno asfaltato la Lettonia per 3-0 (25-10; 25-14; 25-17), saranno il prossimo avversario dell’Italia (domani alle 15.00). La vincitrice farà un importante passo verso la qualificazione, in attesa del secondo e decisivo round robin in programma la prossima settimana a Montecatini Terme.
Non è certo da queste partite che possiamo valutare il potenziale dell’Italia ma i primi passi della squadra del futuro si stanno muovendo proprio qui.

 

Alessia Orro in cabina di regia e in diagonale con Paola Egonu, rivoluzione di banda dove torna titolare Caterina Bosetti accanto alla capitana Valentina Tirozzi (dunque fuori Miriam Sylla), al centro confermate Cristina Chirichella e Anna Danesi, Giulia Leonardi proposta per la prima volta come libero titolare.

Nel primo set assolo di Egonu che firma 10 punti e 3 aces (finirà con 16 marcature complessive). I primi due parziali si concludono rapidamente e così Lucchi decide di rivoluzionare praticamente tutto il sestetto: nel terzo parziale rimangono in campo solo Leonardi e Tirozzi! Dentro l’opposto Anna Nicoletti, la palleggiatrice Ofelia Malinov, le centrali Raphaela Folie e Sara Bonifacio, la schiacciatrice Anastasia Guerra. Ed è per questo turnover massiccio che abbiamo rischiato qualcosa di troppo contro l’Austria, poi domata agevolmente.

Già detto della top scorer Egonu (16 punti, 3 aces, 75% in fase offensiva), da annotare le 7 marcature a testa di Guerra e Nicoletti in un solo set, 6 centri per Tirozzi mentre Bosetti non va oltre 2 segnature (15% in attacco e 38% in ricezione).

 

CLASSIFICA POOL A: Italia 2 vittorie (6 punti), Ucraina 2 vittorie (6 punti), Austria 0 vittorie (0 punti), Lettonia 0 vittorie (0 punti). La prima classificata si qualifica agli Europei 2017, la seconda disputerà i playoff qualificazione contro la seconda della Pool B (Belgio, Francia, Spagna, Bosnia Erzegovina).

 

Lascia un commento

Top