Tour of Britain 2016: seconda tappa durissima, vince Vermote

Bxa4bmtIMAES9Zn1.png

Una seconda tappa durissima a causa dell’altimetria, ma, soprattutto, delle condizioni meteo al Tour of Britain. La frazione partita da Carlisle e giunta a Kendal è andata ad uno splendido Julien Vermote (Etixx Quick Step) che allo sprint ha battuto il padrone di casa Steve Cummings, abile però a conquistare secondi su secondi su tutti i rivali in chiave classifica generale. Il belga ovviamente vestirà domani anche la maglia di leader.

Fuga corposa nelle prime fasi di gara: al comando Van Zyl (DDD), Roche (SKY), Vermote (EQS), Vliegen (BMC), Mullen (CDT), Benito Saez (CJR), Dunne (JLT), Meurisse (WGG), Hoekstra e Tusveld (TGA), Leezer e Lindeman (TLJ), gli azzurri Coledan e Mosca (TFS), ed infine il leader dell classifica generale André Greipel (LTS). Il gruppo ha gestito la situazione, lasciando i fuggitivi a circa 1’30” di vantaggio.

Approcciata la durissima salita di The Struggle è iniziato uno sparpaglio totale tra i fuggitivi e anche nel plotone. Il primo a provare a riportarsi davanti è stato Rohan Dennis (BMC) abilissimo a lanciarsi all’attacco, staccando i rivali e raggiungendo i primi. Sulla discesa successiva però il gruppo si è riunito, con tutti i big che sono tornati davanti. A 10 chilometri dal traguardo uno splendido scatto di Steve Cummings con Julien Vermote: il britannico ha tirato fino in fondo per guadagnare il più possibile, mentre il belga si è aggiudicato allo sprint il successo parziale. A poco meno di un minuto di distacco taglia il traguardo Daniel Martin che ha regolato il plotone con tutti gli altri scalatori. Da sottolineare la splendida prova del giovanissimo Jacopo Mosca, stagista per la Trek Segafredo, in fuga tutto il giorno e giunto decimo all’arrivo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Omega Quick Step

Lascia un commento

Top