Tiro con l’arco, Paralimpiadi Rio 2016: Italia nel team mixed in cerca della medaglia

Fitarco_Elisabetta-Mijno.jpg

Dopo un ottimo riscaldamento nel ranking round, dalle ore 14:00 (orario italiano) si comincerà a fare sul serio per il per la Nazionale Italiana Para-Archery. Nell’arco olimpico, Elisabetta Mijno e Roberto Airoldi si confronteranno con la Lettonia a per centrare l’obiettivo dei quarti di finale ed aspirare a posizioni da podio. 

I due atleti nella prova di ieri, funzionale a stabilire gli incroci del tabellone sia nell’individuale che nella prova di squadra, hanno mostrato una buona condizione. Airoldi ha messo a referto 624 punti al termine di una gara molto solida sotto ogni profilo. Per la Mijno, medaglia d’argento a Londra nel 2012, il decimo posto con 601 punti all’attivo è figlio di una partenza stentata ma poi una seconda parte davvero sugli scudi che le ha consentito di concludere nella top 10. La somma dei due score ha dato modo alla selezione azzurra di conquistare un quarto posto (1225 punti) nel ranking round dietro ad Iran, Cina e Polonia. Sono queste le tre grandi favorite con i cinesi che possono vantare una profondità non indifferente ma anche la nazionale iraniana annoverante la campionessa in carica paralimpica Zahra Nemati ed il migliore della prova di 24 ore fa Ebrahim Ranjbarkivay è tra quelle candidate per la vittoria finale.

Il primo ostacolo che gli azzurri si troveranno difronte sarà dunque la coppia Gints Jonasts/Ieva Melle, tredicesima ieri, e sulla carta avversario non impossibile. Tuttavia, in una disciplina come l’arco nulla è scontato e bisognerà affrontare questa sfida con determinazione per poter continuare il sogno paralimpico.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: FitArco

Lascia un commento

Top