Tennis, la stagione anonima per Sara Errani. Ennesima occasione sprecata?

tennis-sara-errani-fed-cup-fb-sara-errani-fan-club.jpg

Il primo torneo Premier della carriera e pochissimo altro. Questa è in sintesi la stagione di Sara Errani, assolutamente anonima ed incolore, per una tennista che a 28 anni si ritrovava a vivere quella che (finalmente) poteva essere la svolta di un’intera carriera.

Il 2016 non è iniziato infatti nel migliore dei modi per la bolognese, con le sconfitte al primo turno a Brisbane e agli Australian Open, dove a sconfiggerla fu la poco temibile russa Margarita Gasparyan, numero 58 delle classifiche mondiali. Il successo a Dubai della prima metà di febbraio sembrava aver dato una buona condizione all’azzurra in vista della stagione americana, ma le sconfitte al secondo turno a Monterrey, Indian Wells e Miami hanno fruttato a Sarita appena 50 punti nel ranking, facendola così sprofondare nella classifica mondiale.

Anche con il passaggio alla terra rossa, i risultati non migliorarono di certo, uscendo dopo appena una match a Madrid (7-5, 7-5 da Camila Giorgi), Roma (6-3, 3-6, 6-0 dalla britannica Heather Watson), Strasburgo (4-6, 6-3, 6-1 dalla futura campionessa olimpica Monica Puig) e persino al Roland Garros (6-3, 6-2 dalla bulgara Tsvetana Pironkova).

La sconfitta contro la francese Alizè Cornet nel secondo turno di Wimbledon è solamente il primo campanello d’allarme per un’estate totalmente al di sotto delle aspettative, con i migliori risultati rappresentati dai quarti di finale a Bucarest e Bastad, e culminata con una dolorosissima eliminazione all’esordio agli Us Open, contro la statunitense Schelby Rogers.

Questa discesa è riscontrabile anche nel ranking internazionale, dove la finalista del Roland Garros 2012 occupa attualmente la 36esima posizione, contro la 21esima del 2015. Ci si augura tuttavia che questa è stata solamente una brutta annata per una delle migliori tenniste del panorama italiano, e non l’inizio di un lento ed inesorabile declino.

Foto: pagina Facebook Sara Errani fun club

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top