Superbike, Round Germania 2016: dopo la lunga sosta estiva, si riparte con il duello Rea-Sykes

Rea-e-Sykes-2-Pier-Colombo.jpg

Dopo la lunga sosta estiva, il Mondiale Superbike 2016 torna questo fine settimana al Lausitzring, per il GP di Germania; l’ultima volta delle derivate di serie su questo circuito tedesco era stata nel 2007 e ciò vuol dire che per gran parte dei piloti al via sarà la prima gara ufficiale in assoluto su questo tracciato della Germania orientale.

Solo il pilota del Milwaukee BMW Josh Brookes ha già corso qui in un Campionato mondiale, nel World Supersport. Anche l’esperienza di coloro che hanno partecipato ai Campionati tedeschi di categoria potrà fare la differenza (Markus Reiterberger del team Althea BMW e Xavi Forés, del Barni Racing Team), tuttavia i 4,2 km di questo asfalto sono stati “assaporati” dalla maggior parte dei team, i quali hanno svolto vari test sul Lausitzring.

I Round 2016 ancora da correre sono solo quattro, quindi il countdown iridato può iniziare. Ma dove e come ci eravamo lasciati? A Laguna Seca, dove il centauro che ha inghiottito il boccone più amaro è stato il Campione del Mondo in carica Jonathan Rea, dal momento che non ha potuto concludere gara-2 a causa di un problema meccanico alla sua Kawasaki. Il nordirlandese ha comunque mantenuto un buon vantaggio in classifica generale (+46) sul compagno di scuderia Tom Sykes.

Quest’ultimo è l’unico pilota che può ancora intralciare Rea nella corsa alla seconda Corona della sua carriera. Il Campione WorldSBK 2013 è stato velocissimo in alcune gare del 2016, ma gli è mancata la regolarità del team mate. La vittoria della gara in cui Rea si è ritirato è stata decisiva per rilanciare le sue ambizioni e il pilota dello Yorkshire farà il possibile per recuperare più punti possibili nelle otto manches rimanenti.

Il Mondiale Superbike degli “Altri”. Chaz Davies, su Ducati, ha recuperato qualche punto su Rea nella gara-2 di Laguna Seca. Il gallese ha rinnovato con la Rossa, quindi potrà affrontare i prossimi appuntamenti iridati con più “leggerezza”, anche se la vetta ormai è troppo lontana (-108 punti) per poterlo considerare un pretendente al titolo. Fino a quando la matematica non dirà il contrario, però… Davies ha svolto un test estremamente positivo al Lausitzring e potrebbe tranquillamente salire sul gradino più alto del podio tedesco.

Rientro nel paddock per Sylvain Guintoli; il veterano francese e Campione WorldSBK 2014 prepara il suo ritorno alle gare dopo aver subito una brutta caduta nella Tissot-Superpole 2 a Imola. Tornato in forma al 100%, Guintoli cercherà di fare bene con la Yamaha negli ultimi quattro round della loro collaborazione, prima che l’olandese Michael van der Mark prenda il suo posto, la prossima stagione, al fianco di Alex Lowes. L’inglese del team PATA Yamaha tornerà in sella alla sua moto dopo aver corso la 8 Ore di Suzuka e dopo aver partecipato a due tappe della MotoGP con il Monster Yamaha Tech 3, dove ha sostituito l’infortunato Bradley Smith.

Anche i due piloti dell’Honda WorldSBK Team, Michael van der Mark e Nicky Hayden, sono tornati al WorldSBK dopo la classica prova endurance di Suzuka, ma sfortunatamente non hanno potuto concludere la gara in Giappone a causa di un problema meccanico. La squadra di Ten Kate è un’altra che ha fatto i test in Germania prima del decimo round e dunque spera di essere competitiva per aggiungere podi e/o vittorie al bottino 2016, prima che arrivi Stefan Bradl in inverno.

Il debuttante Markus Reiterberger, pilota Althea BMW, è un altro pilota che torna da un infortunio. Il tedesco spera di essere totalmente in forma in vista del Round di casa, dopo la caduta in gara-2 a Misano che gli ha procurato una frattura vertebrale. Il due volte Campione dell’IDM ha una buona esperienza sulla pista del Lausitzring e questo potrebbe aiutarlo ad avere un buon ritmo. Inoltre, lui e i suoi colleghi in BMW – il compagno di squadra Jordi Torres e i piloti Milwaukee Josh Brookes e Karel Abraham – saranno pronti a ottenere buoni risultati nel weekend di casa per la casa costruttrice.

Dopo una stagione di incredibili risultati, Leon Camier della MV Agusta è un altro pilota che spera di ottenere il massimo dai test svolti in Germania. Camier ha concluso nella top-4 più di una volta in questo 2016 ed ora cercherà di avviare bene anche il gran finale di stagione. Ad “oscurare” l’inglese potrebbero pensarci Lorenzo Savadori, pilota dello IodaRacing Aprilia, debuttante nel WorldSBK è spesso nella top-5 in stagione.

Il fine settimana del Lausitzring inizierà il 16 settembre, il decimo del MOTUL FIM Superbike World Championship 2016.

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

Top