Rugby, Pro12: terza giornata avara di gioie per Zebre e Benetton

Benetton-Treviso-Pro12-rugby-Profilo-twitter-Benetton-e1474279646641.jpg

Alla fine della terza giornata del Pro12 il bilancio per le italiane è ancora molto negativo purtroppo. Non solo non è ancora arrivata la prima vittoria ma anche il maltempo ha finito per vanificare un’ottima frazione di apertura giocata dalle Zebre contro Connacht. L’esordio in casa allo stadio Lanfranchi di Parma è durato infatti solo 40′ per i bianconeri, con la pioggia che ha costretto l’arbitro inizialmente a sospendere la partita e poi a procrastinarla a data da destinarsi. La beffa vera e propria è giunta poco dopo, quando è stato deciso che il match verrà rigiocato integralmente, senza cioè ritener valido il punteggio maturato nel primo tempo. E pensare che le Zebre si erano rese artefici di uno straordinario parziale di 22-10, coronato tra l’altro dalle tre mete di Boni, Mbandà e Jacopo Sarto, oltre a mostrare una fluidità che poche volte si era vista nel periodo recente. Tralasciando le inevitabili polemiche che questa deliberazione ha suscitato, proprio questo spezzone di partita deve rappresentare il punto di partenza da cui gli uomini di Guidi sono chiamati a ricominciare al momento della ripetizione dell’incontro.

Non può essere così ottimistico invece il giudizio sulla Benetton letteralmente asfaltata in Galles dalla capolista Ospreys, che ottiene il terzo successo su altrettante sfide imponendosi con lo score di 64-10. Al Liberty Stadium non c’è stata davvero mai storia, come testimonia il computo di nove mete a una, quest’ultima tra l’altro segnata all’ultimo minuto e in pieno garbage time. A destare ulteriore preoccupazione oltre allo 0 in classifica è l’enorme passo indietro compiuto dai trevigiani rispetto alle ultime due uscite, durante le quali qualche miglioramento soprattutto difensivo si era intravisto. L’attacco è risultato praticamente inesistente e la difesa altrettanto perforabile, tant’è che la figuraccia è stata inevitabile nonostante l’ampio turnover deciso da coach Crowley. Nella serata di venerdì la Benetton ospiterà Newport che la precede di due posizioni, tuttavia è certo che servirà tutt’altra attitudine da parte della franchigia italiana se si vuole evitare di contemplare ancora una volta l’inferiorità del rugby azzurro al cospetto dell’èlite europea.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter Benetton Treviso

Lascia un commento

Top