Rugby, Pro12: la Benetton supera Newport tra le mura amiche e coglie la prima vittoria

Benetton-Treviso-Rugby-Profilo-twitter-Benetton-e1473861437837.jpg

La Benetton Treviso sconfigge per 27-11 i Newport Dragons tra le mura amiche e centra la prima vittoria nel Pro12 di rugby, impresa frutto di una grande coesione di squadra poche volte ammirata in questa stagione, e individualmente propiziata da un Tommaso Allan man of the match assoluto. Una grande boccata d’ossigeno per la franchigia trevigiana dopo le prime tre sconfitte maturate nella competizione, sperando che si tratti soltanto di un passo verso molte altre soddisfazioni future.

L’avvio di gara dei bianco-verdi è subito pimpante anche se la prima chance di andare in vantaggio è per i gallesi, incapaci di sfruttare con Sean O’Brien un calcio piazzato da posizione favorevole. L’attitudine della Benetton si conferma quella giusta e i risultati non tardano a manifestarsi, al 15′ infatti da una touche scaturisce il fallo dei Dragons che consente a Tommaso Allan di sboccare il punteggio proprio dalla piazzola sotto i pali. I Leoni padroneggiano sul campo di casa costringendo gli avversari quasi sempre nella metà campo difensiva, finchè al 26′ Tommaso Benvenuti schiaccia in meta dopo essere stato imbeccato da un fantastico calcetto del suddetto Allan. La trasformazione di quest’ultimo griffa un perentorio 10-0, a cui però segue la reazione di una Newport fino a quel momento davvero in bambola. Prima i gallesi accorciano tolgono lo zero dal tabellino con la marcatura di Rynard Landman che palesa le difficoltà difensive della franchigia italiana, e poi quasi allo scadere del tempo i Dragons si riportano sul 10-8 complice un calcio sotto i pali realizzato da O’Brien. Si chiude così una frazione inaugurale il cui punteggio stride un pochino con quanto i padroni di caso hanno mostrato per mezz’ora abbondante.

L’intervallo aiuta i bianco-verdi a riorganizzare le idee e risistemare l’assetto in campo, tant’è che già al 47′ la prima chance produce subito la meta di Filo Paulo, ancora una volta propiziata e trasformata da un Allan letteralmente in serata di grazia. Uno scambio di realizzazioni dalla piazzola firmate Allan-O’Brien portano il parziale sul 20-11 quando mancano 20 minuti al termine, con il pubblico dello stadio Monigo che cerca in tutti i modi di spingere i propri beniamini. La compagine trevigiana è bravissima a non correre alcun rischio nel tempo rimanente stazionando stabilmente nella metà campo ospite, e il meritato coronamento degli sforzi giunge al 78′ quando Marco Fuser trova la gioia personale mista alla sensazione che finalmente la Benetton non è più la cenerentola di questa competizione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter Benetton Treviso

Lascia un commento

Top