Powerlifting, Paralimpiadi Rio 2016: assegnati gli ultimi tre titoli, cadono due primati mondiali

Powerlifting-Siamand-Rahman.jpg

La giornata di oggi ha segnato la fine delle competizioni di powerlifting ai Giochi Paralimpici di Rio 2016. In palio c’erano gli ultimi tre titoli, due maschili ed uno femminile, riguardanti le categorie di peso più elevate.

Il programma odierno si è aperto con la finale della categoria 107 kg maschile, con il greco Pavlos Mamalos che si è aggiudicato la medaglia d’oro. L’ellenico ha infatti sollevato 238 kg al suo terzo tentativo, misura che gli ha consentito di stabilire un nuovo primato paralimpico. Medaglia d’argento per l’egiziano Mohamed Ahmed (233 kg), mentre Ali Sadeghzadehsalmani (226) si è classificato terzo, regalando all’Iran la prima medaglia di questa giornata che sarebbe poi terminata in trionfo.

Nella categoria +86 kg femminile ha suggellato il dominio della Nigeria nel corso di tutta la competizione, visto che Josephine Orji ha conquistato il titolo e stabilito un nuovo record mondiale a quota 154 kg. Staccata di venti chilogrammi la seconda classificata, la polacca Marzena Zięba (134 kg), con il podio che è stato completato dall’olandese Melaica Tuinfort (130 kg). Delusione per l’egiziana Nadia Ali, che puntava al podio ma che ha sbagliato in tre occasioni la quota dei 145 kg.

A chiudere il programma è stata la massima categoria di peso maschile, la +107 kg, nella quale il fuoriclasse iraniano Siamand Rahman ha sbaragliato la concorrenza, sollevando al suo terzo tentativo ben 305 kg, sinonimo di nuovo primato planetario. Il secondo classificato, l’egiziano Amr Mosaad, è rimasto a ben settanta chilogrammi dal vincitore, sollevando 235 kg, mentre la medaglia di bronzo è finita al collo del giordano Jamil El Shebli (234 kg).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top