Paralimpiadi Rio 2016: le speranze di medaglia dell’Italia ed il borsino di sabato 17 settembre

MARTYCAIRONI.jpg

Penultima giornata di gare nella rassegna paralimpica di Rio 2016 e l’Italia è pronta a sparare le sue ultime cartucce per rimpinguare il proprio medagliere. Vediamo quali saranno le principali possibilità azzurre di sabato 17 settembre.

ATLETICA

ore 17:02 batterie/ ore 00:52 finale – MARTINA CAIRONI – 100 metri T42

Scelta come portabandiera della delegazione italiana, sarà l’azzurra ad essere chiamata a difendere il titolo dei 100 metri nella categoria T42, prova nella quale è anche campionessa mondiale ed europea in carica, oltre che detentrice del record mondiale di 14″61 abbattendo la barriera dei 15″ per la prima volta per un’atleta con protesi. Reduce dall’argento nel salto in lungo, la Caironi punta a confermarsi nella sua gara prediletta facendo leva sulla propria storia e su quanto fatto già vedere in Brasile. E’ lei la speranza più concreta per la vittoria di una medaglia d’oro nella giornata odierna.

Possibilità di medaglia: 80%

CICLISMO

ore 14:30 – JENNY NARCISI – Ciclismo femminile – Road Race C4-5

Sesta nella prova a cronometro, la Narcisi tenta l’ultima carta nella corsa in linea per centrare un podio che l’anno scorso fu suo a Nottwil col bronzo. Le condizioni sono cambiate e forse Jenny non è nelle stesse condizioni di 12 mesi fa in Svizzera ma, in una prova più adatta alle caratteristiche, la probabilità di vederla lottare per le posizioni che contano non è così irreale.

Possibilità di Medaglia 30%

ore 14:45 – ANDREA TARLAO – Ciclismo maschile – Road Race C4-5

Il discorso fatto per la Narcisi può riguardare anche il 32enne di Gorizia che, anch’egli a medaglia nei campionati iridati del 2015, vuol essere protagonista nel contesto paralimpico. Le caratteristiche del percorso particolari potrebbero rappresentare una variabile importante da sfruttare e vedremo se Tarlao riuscirà ad approfittarne.

Possibilità di Medaglia 30%

NUOTO

ore 15:24 batterie- ore 23:35 finale – ARJOLA TRIMI –  50 metri stile libero S4

Dopo il quinto posto dei 50 dorso la ragazza nata a Tirana va a caccia di un riscatto nei 50 stile libero, distanza valsa l’oro ai recenti Europei di Funchal nonché l’argento ai Mondiali di Glasgow. Tuttavia, il livello agonistico nelle Paralimpiadi è sempre estremamente diverso da quello delle competizioni citate per cui non sarà senz’altro facile raggiungere il podio.

Possibilità di Medaglia 30%

ore 14:30 batterie – ore 22:30 finale – FRANCESCO BOCCIARDO – 100 metri stile libero S6

Medaglia d’oro nei 400 stile libero S6, il ligure si rituffa nella vasca dell’Olympic Aquatics Stadium di Rio nelle due vasche dello stile libero in cerca di altre soddisfazioni. Una specialità meno nelle corde del genovese che comunque, vista la forma esibita nella rassegna, potrebbe stupire. Quarto sia agli Europei di Funchal e sia ai Mondiali di Glasgow, sono gli ultimi risultati ottenuti da Bocciardo. Scopriremo la piscina brasiliana che risposta darà all’atleta nostrano.

Possibilità di Medaglia 30%

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Martina Caironi

One thought on “Paralimpiadi Rio 2016: le speranze di medaglia dell’Italia ed il borsino di sabato 17 settembre”

  1. luigi scrive:

    Darei anche un 30% ad ALVISE DE VIDI

Lascia un commento

Top