Paralimpiadi Rio 2016: le speranze di medaglia dell’Italia e il borsino di giovedì 15 settembre. Il ciclismo vuole raddoppiare gli ori

Mazzone-Podestà-Zanardi.jpg

In piena corsa per la top ten alle Paralimpiadi di Rio 2016, l’Italia può vivere un’altra giornata campale dopo quella di ieri. Ecco le principali speranze di medaglia per giovedì 15 settembre: occhi puntati ancora su nuoto e soprattutto ciclismo, con una possibilità pure nel tiro con l’arco.

14.30 CICLISMO – Individuale in linea H5, Alex Zanardi

Dopo lo straordinario oro di ieri in rimonta la corsa dei rivali su Alex Zanardi sarà ancora più serrata, ma le qualità del quasi 50enne non smettono mai di stupire. E’ campione olimpico e mondiale in carica, è ancora l’uomo da battere. E nel testa a testa dà sempre il meglio di sé.

Possibilità di medaglia: 80%.

14.35 CICLISMO – Individuale in linea H2, Luca Mazzone

Come Zanardi è campione iridato della specialità: dopo essersi messo al collo ieri il primo oro paralimpico di una carriera in cui ci aveva provato anche nel nuoto, perché non tentare il bis? Parte nel gruppo dei big.

Possibilità di medaglia: 80%.

17.20 CICLISMO – Individuale in linea H 1-2-34, Francesca Porcellato

La veterana dello sport paralimpico italiano è salita sul podio nella terza disciplina diversa dopo atletica e sci di fondo. Bronzo nella cronometro, si è peggiorata rispetto ai Mondiali 2015 in cui vinse anche la gara in linea. Per cui attenzione: vale almeno il podio. Per entrare ancor di più nella leggenda.

Possibilità di medaglia: 60%.

19.20 CICLISMO – Individuale in linea H3, Vittorio Podestà

Non c’è due senza tre. La quota del ligure è identica a quella dei futuri compagni di staffetta, per un’altra giornata che si preannuncia trionfale. Per altro vanta un’esperienza probabilmente superiore anche a Zanardi e Mazzone, il che lo rende ancor più certezza in una gara in cui proverà a fare bene anche Paolo Cecchetto ieri ultimo a cronometro.

Possibilità di medaglia: 80%.

22.30 NUOTO – 100 farfalla S9, Federico Morlacchi

La “sua” terza gara, del bronzo di Londra 2012, di un oro (2013) e un argento (2015) ai Mondiali e della doppietta continentale tra il 2014 e il 2016. Federico Morlacchi è già in saldo positivo rispetto all’Inghilterra ma punta a migliorarsi ancora e, dopo il trionfo nei 200 misti SM9 di domenica, affronta con il miglior tempo d’iscrizione anche i 100 farfalla S9 in cui il principale rivale potrebbe essere la stanchezza dopo l’exploit di ieri a rana (argento).

Possibilità di medaglia: 75%.

EV. 23.30 TIRO CON L’ARCO – Individuale ricurvo femminile, Elisabetta Mijno

Medaglia d’argento in carica, l’azzurra si è poi confermata vincendo l’oro agli Europei 2014 e il bronzo ai Mondiali 2015. Oggi nell’individuale ricurvo dovrà affrontare numerosi turni di qualificazione ma con la mente fredda può arrivare fino in fondo. Dalle 16.30 i sedicesimi di finale.

Possibilità di medaglia: 40%.

00.14 NUOTO – 100 stile libero S11, Cecilia Camellini

Finora altalenante, con un argento ma anche un quinto e un settimo posto abbastanza deludenti, la regina di Londra che nell’ultimo quadriennio ha privilegiato lo studio rispetto al nuoto si presenta come seconda forza dei 100 stile libero S11, la gara in cui ha vinto di più in carriera: un oro paralimpico, uno mondiale e tre europei. Qui non può fallire.

Possibilità di medaglia: 70%.

00.36 NUOTO – 50 dorso S1, Francesco Bettella

Sorprendente nei 100 dorso S1 del primo giorno, ci riproverà nella finale secca della mezza distanza: è argento europeo in carica e può piazzare un’altra zampata da podio.

Possibilità di medaglia: 40%.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

 

Lascia un commento

Top