Paralimpiadi Rio 2016: le speranze di medaglia dell’Italia. Atletica e nuoto con grandi ambizioni


caironi

Come oramai noto, l’Italia prenderà parte ai Giochi Paralimpici di Rio 2016 con una delegazione composta da 101 atleti che gareggeranno in 14 discipline. Una spedizione record, che supera i 98 partecipanti di quattro anni fa, con l’obiettivo di migliorare anche il bottino finale, che a Londra 2012 fu di nove ori e ventotto medaglie totali. Vediamo, dunque, quali saranno le principali speranze per l’Italia in ciascuno degli sport dove saranno presenti gli azzurri.

ATLETICA LEGGERA – Scelta come portabandiera della delegazione azzurra, Martina Caironi sarà chiamata a difendere il titolo dei 100 metri nella categoria T42, prova nella quale è anche campionessa mondiale ed europea in carica, oltre che detentrice del record mondiale. La stessa lombarda classe 1989 dovrebbe essere in gara anche nel salto in lungo, gara che l’ha vista ottenere l’argento iridato a Doha 2015.
Nella velocità sarà da seguire anche Oxana Corso (100 e 200 T35): dopo i due argenti di Londra, la sprinter azzurra sembra aver acquisito la maturità giusta per compiere risultati di rilievo, realizzando la doppietta ai Mondiali 2013 di Lione e migliorando i suoi tempi fino a realizzare il record mondiale sulla distanza più breve.
Alessandro Di Lello sarà tra i favoriti della maratona T42, gara nella quale è stato campione mondiale nel 2013 e bronzo lo scorso anno, mentre Assunta Legnante proverà a confermarsi campionessa paralimpica del getto del peso F11, gara nella quale ha vinto due titoli iridati e stabilito numerosi primati mondiali.
Tra le medagliate ai recenti Europei di Grosseto ci sono anche Arjola Dedaj (100, 200 e lungo T11) e Giusy Versace (100, 200 e 400 T43), ma chi vanta più metalli di tutti è il veterano Alvise De Vidi (100 e 400 T51), che con 12 medaglie paralimpiche è l’atleta azzurro più vittorioso ai Giochi. Possibilità di medaglia anche per due atleti naturalizzati: Ruud Koutiki Tsilulu (400 T20), di origine congolese, ed Oney Tapia, (getto del peso e lancio del disco F11), proveniente da Cuba.

CLICCA PAGINA 2 PER CANOA E CANOTTAGGIO

Lascia un commento

Top