MotoGP, Maverick Viñales: la crescita silenziosa di un giovane molto promettente

VINALES-2016-MISANO-01.jpg

Una delle sorprese che questa stagione del Motomondiale ci ha regalato è sicuramente il passaggio di consegne in casa Yamaha tra i due spagnoli Jorge Lorenzo ed il giovanissimo Maverick Viñales. Il cinque volte vincitore del campionato Mondiale, infatti, dal 2017 correrà per la Ducati e la casa giapponese ha deciso di sostituirlo puntando sul ventunenne catalano che sembra promettere per il futuro.

La scelta non è casuale. Viñales, dopo aver conquistato nel 2013 il titolo in Moto3 con la KTM, in brevissimo tempo è riuscito a conquistarsi un ruolo importante, prima in Moto2 l’anno successivo, arrivando terzo in classifica in sella alla sua Kalex, e nel 2015 approdando definitivamente in MotoGP.

Lo scorso anno non è stato semplice per lui. Solo 12° al termine del campionato in sella alla Suzuki. Salvo un paio di ritiri, il suo rendimento è stato costante ma all’arrivo non è mai riuscito ad andare oltre il 6° posto. Quest’anno la rivelazione, se così la si può definire, grazie al piazzamento sul gradino più basso del podio nel GP di Francia e soprattutto in seguito al successo di Siverstone (Gran Bretagna), lo scorso 4 settembre.

Sicuramente, tra i giovani militanti nella massima classe, Maverick è quello più promettente. Scott Redding, Loris Baz e Jack Miller, quest’ultimo protagonista quest’anno della vittoria ad Assen (Olanda) in una gara rocambolesca, non hanno ancora dato prova delle loro capacità al contrario dello spagnolo che incassa meritatamente, dunque, la fiducia della Yamaha a suon di risultati!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top