MotoGP, GP Aragon 2016: Marquez vuole chiudere il Campionato in casa. Valentino Rossi, per tenerlo in vita…

MARQUEZ-2016-MISANO-01.jpg

Il MotorLand di Aragon ospiterà la prossima gara della classe regina, quattordicesimo e quintultimo appuntamento del Motomondiale 2016: Marc Marquez proverà in ogni modo a vincere sul suolo natìo ed ammazzare (quasi) definitivamente il Campionato.

L’anno scorso, sul circuito aragonese, il n.93 della Repsol Honda non completò la gara poiché cadde, rovinando una domenica che era iniziata con la partenza dalla prima casella. Fu festa Yamaha (primo Lorenzo, terzo Rossi), ma quest’anno le parti sembrano già invertite alla vigilia, infatti ora è Marc a guardare tutti dall’alto. Ed anche Dani Pedrosa è tornato a vincere…

Marquez può vantare in classifica generale 223 punti, contro i 180 di Valentino Rossi e i 162 di Jorge Lorenzo; il funambolo di Cervera “versione 2016” è sempre il pilota da rincorrere e battere, a tutti i livelli. Nell’ultimo GP di San Marino, il pilota HRC ha preferito accontentarsi di un sicuro quarto posto (13 punti) anziché lanciarsi in un difficile e potenzialmente pericoloso inseguimento del podio.

Anche se Valentino Rossi ha guadagnato qualcosina nelle ultime quattro gare, la conquista del decimo titolo iridato in carriera resta difficile per il tavulliese, tuttavia un buon risultato in Aragona (Vale non sale sul gradino più alto del podio da giugno, ndr) potrebbe tenere accesa la speranza di un’impresa leggendaria, in perfetto stile “Dottorense”…

Chi ha verosimilmente chiuso con la Corona 2016 è il Campione del Mondo in carica, Jorge Lorenzo; il maiorchino è distante 61 punti dalla vetta ed il suo stato di forma, in ripresa a Misano dopo un periodo buio pesto, non concede voli pindarici… Il secondo posto conclusivo e la “guerra personale” per essere ancora una volta il miglior pilota Yamaha prima di trasferirsi in Ducati, sono però obiettivi alla portata e di grande valore agonistico. Nel recente GP romagnolo, il numero 99 dei Tre Diapason è arrivato terzo dietro Rossi, mentre ad Aragon nel 2015 fu il dominatore assoluto. Bissare quel weekend non sarà facile, per lo Squalo, ma nemmeno impossibile.

Al quarto posto della classifica della classe regina troviamo ora il redivivo Dani Pedrosa, protagonista indiscusso del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini 2016. In occasione della corsa adriatica, il pilota di Sabadell non ha avuto rivali e si è messo alle spalle in un sol colpo i primi 2/3 di stagione a dir poco grigi. 145 punti complessivi, per l’esperto iberico, 17 da Lorenzo e con la possibilità di chiudere sul terzo gradino del podio finale della massima categoria. Per riuscirci, Pedrosa dovrà fotocopiare il finale della scorsa annata, impreziositosi proprio a partire dal secondo posto ad Aragon.

Dani potrebbe essere messo in crisi, non solo dal rinnovato orgoglio di Lorenzo, ma anche dalla consistenza e dell’ormai conclamata costanza di Maverick Viñales. Nel 2015 la prova aragonese del talentuoso pilota Suzuki Ecstar non fu di quelle da ricordare, infatti concluse all’undicesimo posto e molto staccato dai primi. Di recente, Maverick è stato sempre vicino alle primissime posizioni, dimostrando un passo da primato nelle libere e in qualifica, soffrendo qualcosina di troppo in gara. Viñales tallona il numero 26 Honda a soli nove punti.

Subito dietro il variegato quartetto spagnolo che stritola come da tradizione Valentino Rossi, troviamo i rinforzi azzurri: il duo del Ducati Team, Andrea Dovizioso-Andrea Iannone. Il romagnolo e l’abruzzese occupano rispettivamente il sesto e il settimo posto nella graduatoria generale (99 e 96 punti). L’anno scorso al MotorLand i due fecero quinto e quarto, quindi con il pilota di Vasto che precedette proprio Dovizioso; un risultato che gli servì alla fine per essere il quinto miglior centauro della classe regina.

Quest’anno la stagione di Iannone non è stata dello stesso livello, forse perché le aspettative erano molto alte, forse perché anche la sorte si è messa a complicare i piani di Maniac (che attualmente è fuori per infortunio ed il suo recupero per Aragon pare ancora incerto), sicuramente perché è stato molto più “falloso” del passato Campionato… Discorso simile per Dovizioso: dopo un 2015 di ottimo livello, il 2016 non ha confermato aspettative e valori del pilota di Forlimpopoli.

Chiusura per Jack Miller (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS), fuori per infortunio già a Misano, sarà sostituito ad Aragon dallo statunitense per tutte le stagioni Nicky Hayden, portacolori Honda in WorldSBK e Campione del Mondo nella classe regina con la moto di Tokyo nel lontano 2006. La classe regina scenderà in pista al MotorLand di Aragon venerdì 23 settembre, le prime libere inizieranno alle 9:55 locali.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEL GP DI ARAGON 2016

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top