Motocross delle Nazioni Maggiora 2016: la formula della competizione. Ben 38 squadre ai cancelletti di partenza

GAJSER-04-Foto-Cattagni.jpg

A tre giorni dall’accensione dei propulsori del Motocross delle Nazioni 2016, sale l’attesa per la spettacolare gara a squadra in programma il prossimo weekend a Maggiora, a 30 anni dalla storica edizione del 1986 vinta dagli Usa. Il tracciato novarese ha caratteristiche uniche al mondo, che coniugano le peculiarità del motocross tradizionale al motocross moderno, in un mix di altissimo livello tecnico-emozionale.

Vediamo quale sarà la formula di questo Motocross delle Nazioni made in Italy.
Ai cancelletti di partenza ci saranno ben 38 squadre nazionali, formate da tre piloti ciascuna per altrettante categorie (MXGP, MX2 e Open). La competizione si sviluppa su tre gare elettrizzanti: MXGP-MX2, Open-MX2 ed il gran finale MXGP-Open. Vince la “Nazionale” che totalizza le migliori performance del terzetto.

Il tracciato ha subìto modifiche nella parte posteriore, dove sono stati creati nuovi rettilinei e salti, ma soprattutto, nuovi spazi e sottopassaggi per il pubblico, atteso in oltre cinquantamila presenze. Fra i momenti “extra-agonistici” da non perdere, la parata degli idoli del passato (Ricky Johnson, Johnny O’Mara, David Bailey, Jean-Michel Bayle, fra gli altri) che darà il via alla manifestazione in un ideale passaggio di consegne con i protagonisti del Mondiale Motocross di oggi.

Romain Febvre, Gautier Paulin, Jeremy Van Horebeek, Clement Desalle, Jeremy Seewer, Glenn Coldenhoff, Jeffrey Herlings, Max Nagl, Evgeny Bobryshev, Tim Gajser, Tony Cairoli, solo per citare i nomi più caldi del momento. Non manca praticamente nessuno: il divertimento e lo spettacolo sono garantiti!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top