Moto2, GP San Marino 2016: trionfo di uno strepitoso Baldassarri! Rins 2° e Zarco 4°

Baldassarri-2016-Misano-02.jpg

Nel tredicesimo appuntamento del Mondiale di Moto 2, sul circuito “Marco Simoncelli”  di Misano, arriva la prima vittoria in carriera di Lorenzo Baldassarri che, al termine di un duello strepitoso, ha preceduto lo spagnolo Alex Rins, al traguardo distante +2″523, e il giapponese Takaaki Nakagami a +6″199. Solo quarto Johann Zarco che comunque conserva la leadership del campionato con appena 3 punti di vantaggio su Rins.

CRONACA – Pronti,via e Zarco, scattato ottimamente dalla pole, tenta immediatamente di far valere la sua velocità, tallonato dalla coppia di “italiani terribili” Baldassarri/Morbidelli. Fantastico l’avvio di Rins che, partito dall’ottava casella, nel giro di poche curve rientra nel gruppo in lotta per le posizioni che contano. Alla quarta tornata si scatena un’autentica bagarre e ne fa le spese il campione del mondo 2015. Zarco, infatti, nel giro di poche centinaia di metri passa dalla prima alla sesta posizione, infilato non solo dal duo tricolore, ma dal citato Rins, Thomas Luthi e Nakagami. Baldassarri forza il ritmo e l’unico che riesce a tenere il suo passo è l’iberico del team Paginas Hamarillas HP. Il secondo della classifica mondiale sembra averne di più e frenando al limite sorpassa il “Balda” portandosi in prima posizione e facendo segnare dei tempi incredibili. Un gap che assume connotati importanti (2 secondi) ma il nostro Lorenzo, motivato a far bene nel GP di casa, non ci sta e negli ultimi 10 giri, decimo dopo decimo, si riavvicina inesorabilmente al rivale spagnolo. Le ultime quattro tornate sono di fuoco con l’italiano che si attacca letteralmente al codone della moto dell’avversario nel tentativo di trovare il pertugio nel quale infilarsi. L’occasione è alla penultima tornata quando Baldassarri, rendendosi protagonista di una staccata poderosa, si riprende la testa della gara, approfittando di un Rins in calo fisico anche per i problemi alla sua spalla, aggiudicandosi il successo finale. Nel quartetto in lotta per il terzo gradino del podio, è stato appunto Nakagami a spuntarla, mettendosi dietro Zarco ed il nostro Morbidelli.

 

ORDINE DI ARRIVO MOTO 2

POS # RIDER NAME GAP
1
7
L. BALDASSARRI
42:45.885
2
40
A. RINS
+2.523
3
30
T. NAKAGAMI
+6.199
4
5
J. ZARCO
+8.942
5
21
F. MORBIDELLI
+10.016
6
12
T. LUTHI
+11.095
7
55
H. SYAHRIN
+13.048
8
94
J. FOLGER
+14.604
9
11
S. CORTESE
+15.647
10
73
A. MARQUEZ
+20.720
11
23
M. SCHROTTER
+22.195
12
97
X. VIERGE
+33.627
13
10
L. MARINI
+40.136
14
14
R. WILAIROT
+41.752
15
2
J. RAFFIN
+42.502
16
54
M. PASINI
+49.745
17
44
M. OLIVEIRA
+1:02.022
18
42
F. FULIGNI
+1:03.931
19
87
R. GARDNER
+1:04.010
20
70
R. MULHAUSER
+1:07.383
21
27
I. LECUONA
+1:20.046
RT
57
E. PONS
38:17.973
RT
60
J. SIMON
35:19.959
RT
22
S. LOWES
19:53.027
RT
52
D. KENT
11:48.142
RT
32
I. VIÑALES
5:11.534
RT
24
S. CORSI
1:47.774
N1
49
A. PONS
N1
19
X. SIMEON

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top