Judo: Ezio Gamba resta in Russia fino a Tokyo 2020

Judo-Ezio-Gamba-Vladimir-Putin.jpg

Dopo i successi di Rio 2016, dove ha raccolto due medaglie d’oro ed una di bronzo, Ezio Gamba resterà alla guida della nazionale russa di judo per un altro quadriennio. Eppure le premesse non sembravano andare in questa direzione, visto che il campione olimpico di Mosca 1980 aveva espresso i propri dubbi circa la sua permanenza in Russia, ed aveva parlato di un piano da presentare direttamente al Presidente Vladimir Putin, suo grande amico ed estimatore.

Ricevuto con tutti gli onori del caso al Cremilino insieme ai medagliati olimpici, compresi i judoka Beslan Mudranov (60 kg), Khasan Khalmurzaev (81 kg) e Natalia Kuziutina (52 kg), prima donna russa medagliata nel judo dopo dodici anni, Gamba ha avuto l’occasione di parlare del suo progetto a Putin, che evidentemente ha accettato, tanto da prolungare il contratto del tecnico italiano per un altro quadriennio olimpico, con l’obiettivo di ripetere i successi di Londra 2012 e Rio 2016 anche a Tokyo 2020.

Putin non ha potuto che rinnovare la sua fiducia di fronte al lavoro di un tecnico che ha portato il judo russo ai vertici mondiali. Gamba sarà d’ora in poi responsabile di tutti i settori maschili e femminili, cadetti, junior e senior, ma potrà scegliere uno staff tecnico di sua fiducia, composto da allenatori ed ex atleti sui quali può contare, per suddividere il lavoro. Meno responsabilità diretta, dunque, per il cinquantasettenne bresciano si tratterà piuttosto di un ruolo di supervisore, con l’intenzione di mettere in piedi una rete capillare per sviluppare il judo nelle diverse aree geografiche del vastissimo territorio russo. Non è assolutamente esagerato dire, dunque, che Putin ha messo nelle mani di Gamba l’intero futuro del judo russo, a dimostrazione, ancora una volta, del grande rapporto esistente tra i due e del valore di un allenatore che l’Italia si è lasciata sfuggire troppo presto ed in maniera ingiustificabile.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top