Judo: cambia la leadership della nazionale femminile giapponese

Judo-Haruka-Tachimoto.jpg

Il Giappone ha ufficializzato il nuovo staff che guiderà la nazionale di judo per il prossimo quadriennio, in vista del cruciale appuntamento dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020, quando i nipponici saranno chiamati a dominare la rassegna di casa.

Per quanto riguarda la nazionale maschile, Koei Inoue è stato confermato dopo la straordinaria prestazione di Rio 2016, dove i suoi judoka hanno conquistato sette medaglie, di cui due d’oro: l’ultima volta che il Giappone era riuscito a salire sul podio in tutte le categorie femminili risaliva addirittura a Tokyo 1964.

Diverso il discorso tra le donne, dove Mitsutoshi Nanjo, in carica dal 2013, non è stato confermato alla guida della nazionale femminile nonostante le cinque medaglie, di cui una d’oro, ottenute in Brasile. La decisione di non continuare l’avventura è stata infatti presa dallo stesso Nanjo, che ha parlato di ragioni di salute che lo hanno spinto in questa direzione. L’ex tecnico della nazionale junior sarà dunque rimpiazzato da Katsuyuki Masuchi, proveniente dall’Università di Tsukaba

STAFF NAZIONALE GIAPPONESE 

Femminile

Kantoku : Katsuyuki Masuchi
-48kg, -52kg, -57kg : Yuji Matsumoto
-63kg, -70kg : Ayumi Tanimoto et Masae Ueno
-78kg, +78kg : Maki Tsukada et Midori Shintani

Maschile

Kantoku : Kosei Inoue
-60kg, -66kg : Minoru Konegawa
-73kg, -81kg : Yusuke Kanamaru
-90kg : Mitsushi Hirokawa
-100kg, +100kg : Keiji Suzuki

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top