Hockey pista, il mercato della Serie A1 2016-2017: Pedro Gil saluta Forte dei Marmi, Lodi punta al titolo

Forte-dei-Marmi_hockey-pista_Baldi_Vendrell.jpg

Dopo quattro scudetti di cui tre consecutivi con la maglia del Forte dei Marmi, il fuoriclasse spagnolo Pedro Gil ha lasciato la Serie A1 di hockey su pista per trasferirsi in Portogallo, allo Sporting Lisbona. Senza la stella capace di vincere sei Mondiali e sette Europei con la nazionale iberica i toscani dovranno indubbiamente faticare di più per confermarsi campioni d’Italia per il quarto anno di fila. Il Lodi sconfitto nella finale della scorsa primavera, infatti, punta al titolo grazie a una campagna acquisti molto interessante dal punto di vista dell’età media e con una rosa giovanissima, non più guidata da Paolo De Rinaldis ma dal nuovo tecnico, proveniente dal Matera, Nuno Resende, portoghese.

Esperienza e professionalità lusitana, dunque, al servizio dei lombardi, sempre guidati in attacco dal duo Federico Ambrosio-Alessandro Verona (88 gol in due nel 2015-2016) e con il 22enne spagnolo Adrià Català a difesa della porta. Dal Forte dei Marmi sono arrivati Mattia Verona (portiere classe 1997) e Giacomo Maremmani (difensore del ’98 molto promettente), dal Breganze l’attaccante ’96 Giulio Cocco, reduce da 16 reti. E’ stato ceduto al Correggio, invece, Andrea Malagoli, ottimo innesto degli emiliani in ottica salvezza. I toscani, perso Gil, hanno acquistato sempre dal Breganze un altro portiere, Riccardo Gnata, e l’attaccante Gaston De Oro, che avrà l’ingrato compito di non far rimpiangere troppo lo spagnolo. Dal Matera che non è riuscito a iscriversi all’A1, invece, ecco l’argentino Gonzalo Romero, per aumentare ulteriormente la qualità offensiva del gioco di coach Pierluigi Bresciani che già vanta Marco Pagnini ed Enric Torner.

Due spagnoli anche per il Viareggio, il difensore Xavier Rubio dal Reus e l’esperto attaccante Xavier Costa dal Barcellona, che andrà a colmare il vuoto lasciato dalla partenza di Jepi Selva direzione Oliveirense. Il Breganze ha prima di tutto cambiato in panchina, con Massimo Belligio al posto di Mirko De Gerone, e ha poi pescato dall’hockey latino con l’esterno Posito Facundo (Argentina, dal Matarò) e Oriol Vives (Spagna, dal Liceo). Le gerarchie tra le forze in campo dovrebbero rimanere bene o male quelle della passata stagione. Infine sorprendente la campagna acquisti del Cremona ripescato nella massima serie: il roccioso difensore 42enne Sergio Silva, portoghese proveniente dal Viareggio, e il brasiliano Cacau dallo Sporting Lisbona promettono di abbandonare l’ultimo posto maturato sul campo nel 2015-2016. Il campionato inizierà l’1 ottobre.

SUL SITO HOCKEYPISTA.IT TUTTI I TRASFERIMENTI 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Baldi/Vendrell

Lascia un commento

Top