GP Montreal 2016: domani la seconda classica World Tour in Canada, al via tantissimi big

Sagan-Pier-Colombo.jpg

Peter Sagan - Foto: Pier Colombo


Dopo lo spettacolo visto ieri in Quebec, con il GP vinto da Peter Sagan in volata davanti a Greg Van Avermaet, si torna a parlare canadese nel circuito World Tour, con la seconda classica nella terra della foglia d’acero. Si corre domani il GP di Montreal, ancora più duro del precedente, con la startlist che resta praticamente la stessa, dunque di livello internazionale.

Il percorso resta lo stesso dello scorso anno: un circuito di 12 chilometri da ripetersi 17 volte, per un totale di 205 chilometri ed un dislivello che sfiora addirittura i 4000 metri. Partenza ed arrivo posti a Parc Avenue, ma la salita che caratterizzerà questa prova sarà la côte Camilien-Houde con quasi 2 chilometri all’8% di pendenza media. Da non sottovalutare anche la côte de la Polytechnique e l’arrivo in costante ascesa.

Campione uscente è il belga Tim Wellens, che assieme al britannico Adam Yates riuscì ad anticipare il plotone lanciato verso lo sprint. Sia il corridore della Lotto Soudal che quello della Orica Bike Exchange saranno presenti anche in questa edizione e proveranno sicuramente a ripetersi. Molti nomi da tenere d’occhio: dal già citato campione del mondo Peter Sagan (Tinkoff) al campione olimpico Van Avermaet (BMC), passando per il colombiano Rigoberto Uran (Cannondale Drapac) e il francese Julian Alaphilippe (Etixx Quick Step).

In casa Italia si sono resi protagonisti di un ottimo GP del Quebec soprattutto Gianni Moscon (Team Sky), Matteo Trentin (Etixx Quick Step) e Fabio Aru (Astana). Proprio questo trio guiderà la pattuglia azzurra che vede al suo interno anche un Alberto Bettiol in grandissima forma e Diego Ulissi che dovrebbe gradire questo genere di percorso.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

Top