Golf, Porsche European Open: nebbia ancora protagonista! Levy scatenato, Kaymer in rimonta. Male Manassero

Porsche-European-Open-2016-Profilo-Twitter-European-Tour-e1474638395427.jpg

Si è appena conclusa la seconda giornata del Porsche European Open sui campi di Bad Griesbach, che ha costretto molti dei protagonisti ad un tour de force visto il ritardo accumulato ieri. Nella mattinata era stato infatti completato il primo giro nonostante una nuova interruzione per nebbia avesse costretto gli organizzatori a rimandare di circa due ore il tee time previsto. Bernd Wiesberger, che godeva della leadership parziale con un confortante -8 sotto il par, è stato incredibilmente sopravanzato da una performance incredibile del francese Alexander Levy, il quale ha concluso in 62 colpi (-9) frutto di sette birdies e di un andamento molto vicino alla perfezione. Apparso in ripresa Martin Kaymer, bravo a concludere a -4 dopo una prima parte di gara non entusiasmante, mentre la stessa impresa non è riuscita ad un Ernie Els rimasto bloccato sul -1 al termine della tornata inaugurale.

Nessuno dei big è riuscito a completare il secondo giro, anche se le gerarchie sembrano essersi abbastanza delineate. Il francese Levy sta letteralmente volando sui green tedeschi come testimoniato dall’odierno -8 dopo 17 buche, -17 complessivo dunque, dietro di lui appare in ripresa Kaymer, bravo a totalizzare un confortante -7 ad una buca dalla fine, propiziato soprattutto da tre birdies consecutivi alla 12,13 e 14. A pari merito con il tedesco si collocano Ross Fisher eRobert Karlsson, entrambi a loro agio seppure la loro consistenza andrà valutata nei giorni seguenti. In crescita l’altro esponente del team europeo alla Ryder Cup, il tedesco Thomas Pieters, che dopo il pessimo par di ieri può vantare un più confortante -3 alla sedicesima buca. Lontanissimo invece dalle posizioni di vertice il sudafricano Ernie Els, che si ritrova addirittura due colpi sopra il par ad una buca dal termine. Per lui ormai la prospettiva del taglio si appresta a diventare realtà.

Venendo agli italiani, Renato Paratore, a lungo in seconda posizione provvisoria, comincerà direttamente domani mattina il proprio secondo giro, così come Nicolò Ravano ancora fermo a -4 sotto il par. Note dolenti arrivano da Matteo Manassero che oggi ha eguagliato il par complice un terribile doppio bogeys alla 18 dopo un avvio incoraggiante, e ora il golfista classe 93 bloccato a -1 incorrerebbe virtualmente nel taglio. Si mantiene costante invece l’andamento di Edoardo Molinari, il quale ha totalizzato un ottimo -5 quando deve ancora affrontare sette buche, essendo incappato infatti in un solo bogey tra ieri e oggi.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter European Tour

Lascia un commento

Top