Golf, Open d’Italia 2016. Westwood spiazza tutti: “Non so perché gioco qui”

LeeWestwoodTWITTEREUTOUR.jpg

Il countdown è ormai agli sgoccioli e il torneo di golf più prestigioso d’Italia si appresta ad avere inizio. I protagonisti più attesi dell’Open d’Italia 2016 sono già approdati al Parco di Monza per prendere confidenza con il Golf Club Milano e i due principali rappresentanti della pattuglia britannica hanno descritto le loro sensazioni a due giorni dall’inizio del torneo.

L’ex numero 1 al mondo Lee Westwood, nominato giocatore dell’anno dell’European Tour nel 1998, 2000 e 2009 e annunciato tra i più accreditati alla vittoria finale dell’Open, ha lasciato di stucco tutti con una dichiarazione che denota in apparenza un atteggiamento snob nei confronti dell’evento: “Non so perché gioco qui. – ha dichiarato Westwood ai microfoni di Sky – Ho partecipato all’Open d’Italia nel 1996 e non so spiegare perché sono ritornato. Questa gara rientra nel mio calendario incentrato sull’European Tour, ma per la prossima stagione ho già in programma di disputare tutti i Major, concentrandomi comunque in prevalenza sul circuito europeo”. Che sia soltanto pretattica o meno, sarà il campo come sempre il giudice supremo.

Molto più entusiasta è apparso Danny Willett, detentore dell’Augusta Masters e favorito numero uno del torneo: “Ho disputato l’Open d’Italia lo scorso anno ed è stato un passaggio chiave nella mia preparazione – ha spiegato Willett – Mi piacciono molto sia il prato che la location e sono tornato perché ritengo che questo torneo si sposi perfettamente con il mio percorso di quest’anno. Dopo l’Open d’Italia resterò a riposo per una settimana in compagnia della mia famiglia, per poi fiondarmi sulla Ryder Cup. Non vedo l’ora di unirmi alla compagine europea, è una squadra forte e sono orgoglioso di farne parte”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter EU Tour

Lascia un commento

Top