Golf, Open d’Italia 2016: pioggia ancora protagonista assoluta! Paisley leader provvisorio

Willet-Golf-Valerio-Origo.jpg

La pioggia sembra proprio non volerne sapere di lasciare in pace l’Open d’Italia 2016, visto che già ieri il programma non era stato concluso prima a causa del maltempo e poi per l’oscurità sopraggiunta. Stamattina è stato completato il primo giro, tuttavia alle 15.35 la pioggia ha nuovamente costretto gli organizzatori a mandare tutti in club house con i green e i bunker già carichi dell’acqua caduta ieri. Al momento dell’interruzione il solo Richard Green era riuscito a portare a termine il secondo giro, e la beffa più grande doveva ancora arrivare; la situazione meteorologica non è infatti migliorata nel corso del pomeriggio, tant’è che non si è più ripreso a giocare, fattore che obbligherà i contendenti ad un vero e proprio tour de force nella giornata di domani.

Al momento dello stop la classifica parziale vede al comando Chris Paisley con -10, che ha completato le prime 13 buche in 45 colpi (-5 sotto il par). A fare la differenza sono stati due birdie consecutivi collezionati dall’inglese al par della 12 e della 13. In seconda posizione si piazza il connazionale Danny Willett, caparbio nel chiudere a -9 la giornata mantenendo l’andamento costante già palesato nel primo giro. Alle loro spalle un terzetto formato dall’australiano Richard Green (-8), unico a concludere tutte le 18 buche, dal francese Levy Alexander e dal britannico Chris Hanson, entrambi con il medesimo punteggio parziale del primo.

Tra gli italiani, Francesco Molinari avrebbe dovuto cominciare il secondo giro alle 17.20, mentre Nino Bertasio è apparso  sottotono nelle 14 buche completate, come testimoniato dai pesanti bogey alla 1 e alla 12. Sicuramente in crescita Edoardo Molinari, che dopo i 74 colpi impiegati ieri, ha infilato un eagle alla 13 grazie al quale si trova parzialmente a -4 quando mancano quattro buche al termine. Non benissimo neanche Matteo Manassero a +1, autore di un inaspettato doppio bogey alla 13 che sta influenzando la sua classifica.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

 

Lascia un commento

Top