F1: la Liberty Media fa suo il Circus. Ecclestone resta in sella

Bernie_Ecclestone_2012_Bahrain.jpg

Tanti rumours nelle ultime settimane circa l’acquisizione del colosso delle comunicazioni Liberty Media del Circus della F1 e quest’oggi è arrivata la conferma dai diretti interessati. L’impero economico di John Malone, infatti, avrà i diritti di gestione della massima categoria dell’automobilismo mondiale attraverso un’operazione che prevede, inizialmente, un acquisto del 18.7% del Gruppo Formula Uno per una cifra di 4,4 miliardi di dollari. Il pieno controllo da parte di Liberty Media vi sarà, secondo alcune indiscrezioni, nel primo trimestre del 2017 con costi che si aggirano tra i 6 e gli 8 miliardi di dollari. Il passaggio dal Fondo CVC al colosso di Malone vedrà comunque Bernie Ecclestone sempre in prima linea. L’ottantacinquenne patron della F1 avrà infatti il ruolo di amministratore delegato per favorire il periodo di transizione con gradualità. Vogliono che io rimanga per altri tre anni. Non credo qualcuno sappia i tempi dell’operazione, tutto procede: io non andrò al GP di Singapore perché vogliono che io sia a Londra per aiutarli con ogni sorta di cose”, ha ammesso Ecclestone nell’intervista concessa a Reuters. Parole di grande soddisfazione da parte di Greg Maffei, presidente e amministratore delegato di Liberty Media il quale ha dichiarato: Siamo felici di divenire parte della Formula 1. Il nostro è un progetto a lungo termine, la nostra esperienza nei media e nello sport ci consentirà di offrire il meglio alla Formula 1, ai fan, alle squadre e ai nostri azionisti”. Sarà dunque l’inizio di una nuova era per il Circus.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: wikipedia

Lascia un commento

Top