F1, GP Italia 2016, prove libere: Mercedes in testa in quel di Monza, Hamilton il più rapido, Ferrari a ruota

Vettel-Monza-Foto-Cattagni.jpg

Intensa giornata di prove libere a Monza. Sul circuito lombardo sono sempre le Mercedes le vetture più rapide del circus, con Lewis Hamilton e Nico Rosberg a scambiarsi la prima posizione delle due sessioni del GP d’Italia 2016. Il tedesco, più rapido in mattinata, ha pagato dazio nei confronti del compagno di squadra nel primo pomeriggio italiano. Miglior tempo in assoluto quello di Hamilton, capace di fermare il cronometro sull’1”22”801.

Situazione Ferrari. Le Rosse si sono ben comportate in questo venerdì, occupando la terza e la quarta piazza in entrambe le sessioni di giornata. Terza miglior prova per Sebastian Vettel. Il tedesco, nonostante problemi di trazione, ha chiuso la giornata a 4 decimi dal leader, dinanzi a Kimi Raikkonen. Il finlandese paga ulteriori 2 decimi, ma mostra buoni segnali in vista di qualifiche e gara.

Più attardate le Red Bull. Max Verstappen, 5°, anticipa il suo compagno di squadra Daniel Ricciardo, rifilandogli 3 decimi.

Con il tempo odierno Lewis Hamilton ha già migliorato di 5 decimi la prestazione che gli consentì di partire dalla pole position nella passata edizione del GP. Per quel che riguarda il passo gara, ottime indicazioni in casa Mercedes, con Rosberg performante in special modo con gomme medie, mentre Hamilton è parso un fulmine con lo soft.

GP MONZA – TOP TEN PROVE LIBERE 2

1 – L.Hamilton (GBR, Mercedes) 1’22”801
2 – N.Rosberg (GER, Mercedes) 1’22”954
3 – S.Vettel (GER, Ferrari) 1’23”254
4 – K.Raikkonen (FIN, Ferrari) 1’23”427
5 – M.Verstappen (NED, Red Bull) 1’23”732
6 – D.Ricciardo (AUS, Red Bull) 1’24”003
7 – F.Alonso (ESP, McLaren) 1’24”259
8 – V.Bottas (FIN, Williams) 1’24”299
9 – R.Grosjean (FRA, Haas) 1’24”516
10 – J.Button (GBR, McLaren) 1’24”549

FOTOCATTAGNI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top