F1, GP d’Italia 2016: il trionfo di Rosberg nella noia, Vettel e Ferrari ritrovano il sorriso

Rosberg-esulta-Foto-Cattagni.jpg

L’appuntamento sul mitico tracciato di Monza, quattordicesimo round del Mondiale di F1 2016, ha confermato quello che ormai accade da tre stagioni: dominio Mercedes all’insegna della noia. Una gara che si decide tutta alla partenza con le due frecce d’argento a scattare dalla prima fila e Nico Rosberg a bruciare il suo compagno di squadra, precipitato in quinta posizione, in uscita dalla prima curva. Un inizio da film dell’orrore per Lewis Hamilton, leader del campionato, ma grazie all’astronave W07 Hybrid in grado di recuperare conquistando la piazza d’onore. Un successo però importante in ottica iridata per Nico, sempre più vicino ad Hamilton (solo 2 lunghezze) ed un’iniezione di fiducia importante essendo la prima vittoria del teutonico a Monza su una pista favorevole all’inglese. Ora con sette GP da disputare ed un distacco minimo, la partita si fa interessante e Lewis non potrà permettersi distrazioni.

Determinazione e voglia di dare il massimo sono state le qualità messe sull’asfalto brianzolo dalla Ferrari. La Rossa non ha voluto deludere il tanto pubblico presente in Autodromo, centrando il podio con Sebastian Vettel e mettendo in mostra una buona velocità. Certo, i propositi di vittoria non erano fisicamente realizzabili per lo strapotere Mercedes però il Cavallino Rampante sembra essere tornato in lotta per la piazza d’onore nel Mondiale dei costruttori, visti i problemi della Red Bull. Il digiuno dalla top 3, iniziato dopo la corsa in Austria, aveva dato adito a tante critiche a cui, però, la Scuderia di Maranello ha saputo rispondere coi fatti in pista. Ora a Singapore, tracciato dove l’anno scorso trionfò Seb, sarà interessante verificare i valori in campo ed è auspicabile pensare che Ferrari, RB e frecce d’argento saranno tutte molto vicine.

Un’ultima nota è doverosa dedicarla al pubblico. Grande tifo e supporto da parte degli appassionati che, al di là di qualche fischio sul podio ad Hamilton e Rosberg, ha dato vita al solito spettacolo coinvolgendo non solo Seb ma anche i piloti di Stoccarda, quasi estasiati dalla marea di passione italica. Uno spot per Monza e la sua storia, dopo i tanti problemi nella conferma del contratto con Bernie Ecclestone, risolti nel corso di questo weekend con l’accordo per altri tre anni tra il Circus e l’appuntamento in Brianza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top