Equitazione, Paralimpiadi Rio 2016: l’Italia perde Sara Morganti, Royal Delight non supera le visite

Equitazione-Sara-Morganti-FISE.jpg

Brutta notizia per il paradressage azzurro, che puntava decisamente alle medaglie alle Paralimpiadi di Rio 2016. La leader del quartetto italiano, Sara Morganti, non potrà infatti prendere parte alla gara, visto che la cavalla Royal Delight non ha superato le visite veterinarie nella giornata di domenica, dopo essere già stata dichiarata “rivedibile” in occasione della prima ispezione.

L’atleta, vincitrice di una medaglia d’oro e di una d’argento ai Giochi Equestri Mondiali, ha espresso la propria delusione attraverso il sito federale: “Purtroppo non potrò partecipare alle Paralimpiadi perché la cavalla non ha passato la visita. Vorrei ringraziare la mia famiglia, gli amici e la mia squadra per avermi accompagnato fin qua, per aver creduto in me, per avermi supportato e sopportato. Siete la mia forza. Mi spiace tanto che sia andata così. Io ce l’ho messa tutta, ma la fortuna non mi ha voluto assistere. Ora dobbiamo tutti fare il tifo per i miei compagni! Forza ragazzi!“.

L’Italia, dunque, potrà schierare solamente tre binomi (Ferdinando Acerbi su Quasimodo di San Patrignano, Francesca Salvadè su Muggel 4 e Silvia Veratti su Zadok), ma l’assenza di Morganti non potrà che rendere ancora più arduo il compito di raggiungere il podio a squadre, visto che non sarà possibile scartare nessun punteggio, senza dimenticare il valore assoluto della campionessa iridata, favorita anche per il podio individuale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FISE

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top