Equitazione, Global Champions Tour 2016: Harrie Smoders si impone a Roma, quarto Zorzi

Equitazione-Harrie-Smolders-FB.jpg

Dopo le condizioni metereologiche di ieri, che hanno costretto gli organizzatori a rimandare la gara, si è finalmente tenuta allo Stadio dei Marmi la prova del Global Champions Tour di Roma. La prova con due round e barrage ha visto il successo dell’olandese Harrie Smolders, che in sella a Don VHP Z è riuscito a realizzare tre percorsi netti, chiudendo con il tempo finale di 33″11. Alle sue spalle troviamo il francese Simon Delestre su Chesall Zimequest (34″00), mentre il podio è stato completato dall’altro rappresentante Oranje Maikel van der Vleuten su VDL Groep Arera C (34″07). Bravo anche l’azzurro Alberto Zorzi, che si è classificato quarto con Fair Light van’t Heike (35″16), mentre Piergiorgio Bucci e Casallo Z sono stati penalizzati da un errore nella manche decisiva, chiudendo settimi nonostante il secondo tempo più veloce (4 / 33″99).

La classifica generale vede al comando lo svedese Rolf-Göran Bengtsson, che con i suoi 272 punti precede l’amazzone australiana Edwina Tops-Alexander, seconda a quota 267 punti, ed il tedesco Christian Ahlmann (232 punti).

CLASSIFICA GENERALE GLOBAL CHAMPIONS TOUR 2016

1 Rolf-Göran Bengtsson SWE 272.00
2 Edwina Tops-Alexander AUS 267.00
3 Christian Ahlmann GER 232.00
4 Bertram Allen IRL 217.00
5 Harrie Smolders NED 200.00
6 Ludger Beerbaum GER 194.00
7 Simon Delestre FRA 169.00
8 Daniel Bluman  COL 166.00
9 Kevin Staut FRA 162.00
10 Olivier Philippaerts BEL 160.00
11 Emanuele Gaudiano ITA 157.00
12 John Whitaker GBR 146.00
13 Abdullah Al Sharbatly KSA 138.00
14 Jos Verlooy NED 138.00
15 Denis Lynch IRL 131.00

Ad Arezzo, invece, Susanna Violanti ha conquistato il titolo europeo veterani in sella a Fixdesign Lovestar, terminando le prove in programma con un solo punto di penalità. Per l’Italia si tratta dunque della seconda medaglia dopo l’argento a squadre. Sul podio troviamo anche il portoghese António Conde-Ferreira su Maya Diamant (3.76 penalità) e l’amazzone francese Françoise Laporte su Océane du Vallier (4.34 punti). Bravo anche Marcello Carraro, sesto su Claudia con 8.40 penalità.

Si è infine concluso il CSI cinque stelle di Calgary, in Canada, il cui Grand Prix ha visto il terzo posto di Lorenzo De Luca su Ensor De Litrange LXII. La vittoria è andata al britannico Scott Brash su Ursula XII, seconda piazza per lo statunitense McLain Ward su HH Azur.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Harrie Smolders (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top