Ciclismo, Vincenzo Nibali contro Fabio Aru: al Giro d’Italia 2017 la prima sfida?

Fabio-Aru-Ciclismo-2-Valerio-Origo.jpg

Capitani all’Astana, Vincenzo Nibali e Fabio Aru fino ad ora non si sono mai scontrati in una corsa di livello internazionale. Il siciliano e il sardo, che rappresentano le punte del movimento italiano per quanto riguarda le grandi corse a tappe, potrebbero trovarsi contrapposti per la prima volta al Giro d’Italia 2017.

Il cambio di casacca di Nibali, che correrà per il Bahrain – Merida, dovrebbe portare entrambi al via della corsa rosa 2017, la centesima edizione, con ambizioni di successo finale. L’esperto, detentore della tripla corona, e il giovane in cerca della definitiva consacrazione. Nibali e Aru rappresentano anche due diverse generazioni del ciclismo azzurro e proprio la prossima edizione del Giro potrebbe rappresentare quasi un passaggio di consegne con il primo che potrebbe iniziare ad imboccare la fase discendente di una carriera vincente su più terreni e il secondo ormai pronto a sbocciare.

Per ora, è difficile paragonare i due atleti. La crescita di Aru, in questo 2016, sembra essersi interrotta con una prestazione opaca al Tour culminata con una crisi nel finale che gli ha impedito di giocarsi le posizioni a ridosso del podio. Nibali, invece, viene da un successo già entrato nella storia di questo sport al Giro ma non è riuscito a dare continuità ai risultati, complice anche la sfortuna con una caduta quando era in piena lotta per l’oro alle Olimpiadi di Rio 2016.

Passato, presente e futuro sono pronti a incontrarsi e scontrarsi, dopo tanti anni da compagni, con Nibali che spesso e volentieri ha dato indicazioni preziose al più giovane scalatore sardo, con il quale il rapporto è ottimo. Da questo momento, Fabio Aru dovrà camminare da solo, sopportando sulle spalle anche la pressione dei risultati: non potrà più affidarsi a Nibali e il suo processo di maturazione, data la scelta di allontanare lo Squalo dal roster, è stato considerato finito dalla squadra. Anche in questo senso, la sfida del maggio 2017 (con partenza proprio dalla sua Sardegna) sarà uno snodo fondamentale della sua carriera, in cui sarà chiamato a confrontarsi con l’uomo che è stato il suo punto di riferimento per tante stagioni.

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: Valerio Origo

 

Lascia un commento

Top