Ciclismo, Paralimpiadi Rio 2016: Paolo Cecchetto, il quarto asso del poker azzurro

Paralimpiadi-Handbike-Paolo-Cecchetto-2.jpg

I Giochi Paralimpici di Rio 2016 ci hanno consegnato un nuovo campione nel mondo dell’handbike azzurro: si tratta di Paolo Cecchetto, che si è laureato campione paralimpico della classe H3, confermando il dominio italiano in questa categoria dopo il successo di Vittorio Podestà nella prova a cronometro. Da tempo ottimo interprete dell’H3, Cecchetto è rimasto a lungo nell’ombra del compagno di squadra e degli altri italiani dominatori di questo sport, a partire da Alessandro Zanardi. Da oggi, però, Cecchetto si è fatto definitivamente spazio tra i grandi campioni dell’handbike.

Nato a Legnano il 19 luglio del 1967, Paolo Cecchetto diventa paraplegico in seguito ad un incidente motociclistico subito a 22 anni, che gli causa la perdita dell’uso delle gambe. Dopo aver praticato diverse discipline, come l’atletica, il weelchai basketball e lo sledge hockey, il lombardo si avvicina all’handbike: il suo primo titolo italiano arriva nel 2000, e nel 2007 viene convocato in nazionale. Proprio in quest’occasione, ai Mondiali di Parabiago, Cecchetto contribuisce alla vittoria della medaglia d’oro nella cronometro a squadre, in un quartetto del quale faceva parte anche Podestà.

Nel 2008 si laurea campione europeo EHC nella categoria B, mentre la sua prima medaglia individuale in una rassegna mondiale arriva nel 2011. In questi anni si distingue anche nel Giro d’Italia handbike, vincendo diverse tappe e in due occasioni la classifica generale, ma anche prendendo parte ai Giochi Paralimpici di Londra 2012, dove si classifica settimo nella prova in linea e dodicesimo assoluto. Dopo le edizioni del 2014 e del 2015, raggiunge quota quattro successi finali al Giro d’Italia.

Nonostante i tanti risultati, è questo oro paralimpico a proiettare Paolo Cecchetto in una nuova dimensione: quella dei campioni paralimpici, come Alessandro Zanardi, Vittorio Podestà e Luca Mazzone, formando uno straordinario poker di fuoriclasse azzurri dell’handbike.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top