Ciclismo, Paralimpiadi Rio 2016: il trio delle meraviglie Mazzone-Podestà-Zanardi per il sigillo

Zanardi-Podestà-Mazzone-ciclismo-paralimpiadi-foto-federciclismo.jpg

Nel penultimo giorno dedicato alle gare del ciclismo paralimpico su strada, l’Italia è ancora affamata di successi dopo la scorpacciata dei giorni precedenti. 4 ori, 2 argenti e 3 bronzi è il computo delle medaglie ottenute dalla squadra azzurra che punta decisamente al successo  nella staffetta “mista”(Team Relay) per andare in doppia cifra e ricordare questa rassegna brasiliana come un qualcosa da raccontare ai nipotini.

Toccherà dunque al nostro trio delle meraviglie Luca Mazzone-Vittorio Podestà-Alex Zanardi, medaglia d’oro nella prova a cronometro individuale in quel di Rio nelle categorie H2-H3-H5, ottenere l’oro che sancirebbe il trionfo della nostra spedizione in terra carioca nonché la chiusura del cerchio per il nostro tris d’assi. I tre alfieri del Bel paese, infatti, dal 2013 al 2015 hanno sempre vinto nelle specialità, mettendo sull’asfalto anche a squadre delle prestazioni cronometriche impressionanti, da gradino più alto del podio in gran parte degli appuntamenti a cui si sono presentati ai nastri di partenza.

Un’egemonia che vuol trovare lungo le strade di Rio il coronamento di un percorso immacolato, denso di successi e soddisfazioni. Un team competitivo ed in grado di interagire ottimamente per il rapporto di amicizia che lega tre personaggi che per un motivo o per l’altro hanno scritto pagine importanti di sport. Da Zanardi che, dopo il famoso incidente automobilistico del 2001, ha saputo ritagliarsi una vita in cui le sfide sono come l’aria che respira, oltre che il titolo della trasmissione da lui condotta, a Podestà, sportivo di razza che da Londra 2012 ha trovato la sua dimensione, per arrivare a Mazzone che in Brasile ha trovato la via del podio dopo le medaglie vinte nel nuoto 16 anni fa a Sydney. Storie diverse che si sono intersecate, trovando una sintesi perfetta nella specialità dell’handbike. 

Ora, dunque, tocca a voi, cari moschettieri dell’Italia paralimpica, l’appuntamento è fissato alle ore 20:30 italiane, per chiudere in bellezza un’avventura folgorante.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: Federciclismo

Tag

Lascia un commento

Top