Ciclismo, Paralimpiadi Rio 2016: bronzo rocambolesco per Andrea Tarlao, Jenny Narcisi chiude tredicesima

tarlao.jpg

Arriva la dodicesima medaglia del paraciclismo azzurro in questa quindicesima edizione dei Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro. Ad aver conquistato il bronzo nella gara in linea maschile è stato Andrea Tarlao al termine di un arrivo che dire rocambolesco è davvero poco. Nell’ultimo giro infatti, quando i giochi sembrano chiusi in favore dell’ucraino, favorito della vigilia, Yehor Dementyev e l’australiano Alistair Donohoe, i due, a pochissimo dall’arrivo, si toccano andando pesantemente con Dementyev dolorante sull’asfalto per alcuni minuti mentre Donohoe senza bicicletta ma a piedi taglia il traguardo. Dopo quasi un’ora, i giudici di corsa prendono una decisione premiando l’immediato gruppo inseguitore del duo di tesa, vale a dire l’australiano Daniel Abraham Gebru, medaglia d’oro, il brasiliano Cesar Lauro Chaman ed il nostro Tarlao, protagonista di una grandiosa ultima tornata. 

Vittoria nella gara in linea femminile, invece, della britannica Sarah Storey in 2:15.42 a precedere di quasi 4′ la seconda in classifica Anna Harkowska (2:19.11) e la terza Crystal Lane in 2:21.58. Giunge in tredicesima piazza la nostra Jenny Narcisi in 2:28.56 a cui sono mancate le energie nella fase decisiva.

RISULTATI COMPLETI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Andrea Tarlao

 

Lascia un commento

Top