Ciclismo, Europei Plumelec 2016: vietato non sognare nella crono femminile élite

13903405_632639756898538_3216468452212599602_n.jpg

La grande e storica novità di questa edizione degli Europei di ciclismo su strada è senz’altro l’introduzione nel programma delle gare riservate ai professionisti. Fino a quest’anno, infatti, solamente le categorie juniores e Under 23 avevano la possibilità di partecipare alla rassegna continentale. Per gli appassionati di sport vi sarà dunque l’opportunità di assistere a un grande spettacolo!

Domani, alle ore 10:30, partirà la cronometro individuale donne élite. Per questa prova, il Commissario tecnico Dino Salvoldi ha convocato Sofia Bertizzolo e Elisa Longo Borghini (G.S. Fiamme Oro) e Elena Cecchini (G.S. Fiamme Azzurre). Reduce dall’ottima prestazione sfoggiata in quel di Rio culminata col bronzo olimpico “in linea” (e quinta nella prova contro il tempo, anche se su un percorso impegnativo), Longo Borghini potrà certamente ambire a un buon piazzamento. Il podio sembra difficile, ma non impossibile, dato che la prova contro il tempo non è la gara preferita dalla poliziotta piemontese nonostante sia la Campionessa Italiana in carica in questa specialità. Qualche chance di piazzamento potrebbe averla anche la Cecchini, che in questa stagione ha conquistato un 20° posto nella prova in linea di Rio e il titolo nazionale (sempre nella prova in linea). Più difficile appare, invece, aspettarsi qualcosa da Sofia Bertizzolo.

Comunque, sarà grande spettacolo, a Plumelec, nei 25 km che comporranno il percorso della cronometro femminile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FB Elisa Longo Borghini

Tag

Lascia un commento

Top