Ciclismo, Eneco Tour 2016: sarà spettacolo nella “terra delle classiche”

Sagan-Pier-Colombo.jpg

Peter Sagan - Foto: Pier Colombo


Avviandoci al termine del calendario UCI World Tour, ecco che nel Benelux (terra di grandi classiche) fervono i preparativi per ospitare il tradizionale Eneco Tour, breve corsa a tappe che, quest’anno, si disputerà da 19 al 25 settembre. L’appuntamento è stato infatti rinviato di un mese per evitare la concomitanza coi Giochi Olimpici di Rio e, così, la gara diventerà un test importante per i corridori che, tra circa venti giorni, affronteranno il Mondiale di Doha (Qatar).

Le tappe in programma sono 7: tante opportunità per i velocisti con tappe pianeggianti e cronometro. In particolare, la seconda e la quinta tappa saranno dedicate alla prova contro il tempo: prima una crono individuale e poi una cronosquadre. L’Eneco 2016, comunque, appare come un assemblaggio di più classiche da affrontare una dietro l’altra, in giorni consecutivi: questo perché, oltre alle cronometro, le tappe “in linea” non presentano particolari difficoltà o asperità risultando, dunque, sostanzialmente in pianura.

La corsa attirerà a sé tanti campioni e grandi nomi del calibro di Peter Sagan, André Greipel, Mark Cavendish, Marcel Kittel, Alexander Kristoff, senza dimenticare corridori azzurri come Elia Viviani, Giacomo Nizzolo e Sacha Modolo. Da ribadire che alcuni di questi affronteranno la corsa con la mente proiettata al prossimo Campionato del Mondo, obiettivo stagionale di molti atleti al via in questo Eneco Tour (tra questi, con l’obiettivo dichiarato di voler fare bene in Qatar, c’è l’azzurro Viviani).

Volate, ventagli e pavé saranno il condimento di una corsa che promette spettacolo.

Per quanto riguarda la copertura televisiva, Eurosport fornirà la gara in diretta ogni giorno a partire dalle 15:00.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

Top