Calcio, qualificazioni Mondiali 2018: l’Italia sfida Israele con i rientri di Bonucci e Verratti

Bonucci-italia-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

Sono due pilastri dell’Italia del presente e anche di quella del futuro. Il primo ha giganteggiato agli Europei 2016, elevandosi a leader difensivo e carismatico. Il secondo in Francia ci vive tutto l’anno, ma a giugno/luglio era ancora infortunato, frenato da una maledette pubalgia che l’ha costretto all’operazione. Entrambi, però, torneranno in campo questa sera in Israele, dove alle 20.45 la nuova Nazionale di Giampiero Ventura inizierà il proprio cammino di qualificazione ai Mondiali 2018.

Stiamo ovviamente parlando di Leonardo Bonucci e Marco Verratti. Il centrale della Juventus è mancato a Bari soprattutto ai suoi compagni di reparto, Andrea Barzagli a destra e Giorgio Chiellini a sinistra: i due sono sembrati parecchio spaesati nonostante una dose di esperienza internazionale probabilmente superiore all’assente. Il rientro di Bonucci aiuterà sì l’Italia, ma è anche una splendida notizia per la vita privata dello stesso difensore, da tempo vicino al figlio Matteo, due anni, operato d’urgenza a fine luglio per l’insorgenza di una patologia acuta e di nuovo malato nelle ultime settimane. La situazione – intorno a cui vige la privacy più assoluta – è per forza di cose adesso migliorata.

Prima della mezzora finale del San Nicola, Verratti non vestiva l’azzurro da ottobre, 1-3 in casa dell’Azerbaigian con tanto di qualificazione aritmetica a Euro 2016. Il regista da tutti incoronato come erede di Andrea Pirlo è stato spesso schierato da interno da Antonio Conte viste le sue eccellenti doti di incontrista, oltre a quelle di metronomo. Ma adesso che il bresciano è definitivamente uscito dal giro della Nazionale il 3-5-2 di Ventura attende il suo trascinatore tecnico, il suo verticalizzatore di lusso per i movimenti degli esterni e delle punte, già convincenti nella prima amichevole. “Voglio far parte di questo ciclo, sperando che sia un ciclo vincente. Abbiamo grandissimi obiettivi e questo significa che siamo una grande Nazionale perché puntiamo al massimo“, ha dichiarato sabato in conferenza stampa il giocatore del Paris Saint Germain che, complice l’assenza dell’infortunato Daniele De Rossi (edema al polpaccio), partirà molto probabilmente titolare questa sera.

Il resto della formazione sembra già deciso: blocco bianconero in difesa, confermatissimo Antonio Candreva sulla fascia di destra e fiducia alla coppia Graziano Pellè-Eder che ha confezionato il gol del momentaneo pareggio contro i transalpini. A sinistra dovrebbe agire ancora Mattia De Sciglio, che con Conte pareva aver trovato una cattiveria mai mostrata al Milan. A Ventura il compito di spronarlo ulteriormente. Israele ha poca qualità, ma corre e in casa in passato ha messo in difficoltà più di una big. A Bari l’Italia è calata fisicamente nel secondo tempo, ripetere l’errore sarebbe fatale. Con un Bonucci e un Verratti in più nel motore, tuttavia, l’ottimismo non può che crescere.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter Uefa Euro 2016

Lascia un commento

Top