Calcio femminile, Qualificazioni Europei 2017: Italia-Repubblica Ceca 3-1. Le azzurre conquistano il pass continentale

1459823_542890152454354_1012059637_n.jpg

Nello scenario prestigioso dello Stadio “Silvio Piola” di Vercelli, la Nazionale di calcio femminile di Antonio Cabrini ha conquistato la qualificazione agli Europei 2017 in Olanda superando la Repubblica Ceca 3-1, nell’ultima partita del gruppo 6, grazie alla doppietta di Ilaria Mauro (6′ e 14′) ed Alia Guagni in rete al 62′ mentre tra le fila ceche è andata a segno Lucie Voňková al 13′ per il momentaneo pari. Con questo successo le azzurre, a quota 18 punti, hanno ottenuto il secondo posto nel girone, rientrando tra le migliori 6 squadre giunte in seconda posizione in questa fase, visto il primato inattaccabile della Svizzera.

PRIMO TEMPO – Pronti, via e l’Italia è in vantaggio. Impiega solo sei minuti la nostra rappresentativa a sbloccare il risultato grazie ad un’azione inspirata da Melania Gabbiadini e conclusa da Ilaria Mauro, autentica rapace d’area di rigore, sfruttando una colossale indecisione della retroguardia ceca. Le azzurre sembrano avere in mano il pallino del gioco ma sette minuti più tardi una disattenzione della difesa italiana consente a Lucie Voňková di pareggiare i conti. Le ragazze di Cabrini non si lasciano tramortire dal pari inaspettato e per merito di un’altra iniziativa del capitano azzurro, Sara Gama mette in mezzo un gran cross dalla destra che sempre la Mauro trasforma in rete al 14′. Partita che non offre ulteriori emozioni con la Repubblica Ceca che cerca di rendersi pericolosa senza trovare il pertugio giusto grazie anche al grande lavoro in fase di filtro di Alice Parisi e Martina Rosucci. Sul punteggio di 2-1 si concludono i primi 45′ di partita.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa Cabrini procede ad alcuni cambi, togliendo capitan Gabbiadini per un problema fisico e una stanca Mauro, per inserire Daniela Stracchi ed Alia Guagni ed è proprio quest’ultima, al 62′, a chiudere i conti sfruttando alla grande un assist al bacio di Cristiana Girelli. Italia che da questo momento gioca sul velluto, sfruttando anche lo sconforto palpabile delle avversarie, gestendo senza sforzo il controllo della palla. Non succede più nulla in campo e l’Italia può festeggiare per l’obiettivo centrato.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto da pagina FB Ilaria Mauro

Lascia un commento

Top