Calcio, Europa League 2016/2017: il Sassuolo ospita l’Athletic Bilbao, trasferte per Roma e Fiorentina

9cce5d0ba64932ff469488da96867548-81675-1361176954.jpeg

Inter, Roma, Fiorentina e Sassuolo pronte per il debutto in Europa League. Particolare senza dubbio sopratutto la vigilia degli emiliani, pronti ad ospitare al Mapei Stadium i baschi dell’Athletic Bilbao.

I GIRONI

Girone E – Viktoria Plzeň (Repubblica Ceca), Roma, Austria Vienna (Austria), Astra Giurgiu (Romania)

Girone F – Athletic Bilbao (Spagna), Genk (Belgio), Rapid Vienna (Austria),Sassuolo

Girone J – Fiorentina, PAOK Salonicco (Grecia), Slovan Liberec (Repubblica Ceca), Qarabağ (Azerbaigian)

Girone K – InterSparta Praga (Repubblica Ceca), Southampton (Inghilterra), Hapoel Beer-Sheva (Israele)

SASSUOLO-ATHLETIC BILBAO – ore 19.00 – Voleva un top team e l’ha avuto. Il Sassuolo di Eusebio Di Francesco affronta domani a Reggio Emilia l’Athletic Bilbao. Reduci daI successo esterno contro il Deportivo La Coruna i baschi sono i grandi favoriti del girone che vede ai nastri di partenza anche Genk e Rapid Vienna. In attesa di conoscere la formazione di Ernesto Valverde  (possibile il turnover dato che la sua squadra ha giocato domenica notte) quella al Mapei Stadium potrebbe essere una partita storica per Markel Susaeta. Il 28nne avrà infatti l’opportunità di diventare il giocatore con più presenze nelle coppe europee con la camiseta rojiblanca. Primato detenuto ora insieme a José Ángel Iribar (55). Tanti invece i debuttanti in campo continentale tra i neroverdi che dovranno fare a meno del trascinatore dei turni eliminatori Domenico Berardi. 

VIKTORIA PLZEN-ROMA – ore 19.00 –  Gli obiettivi di inizio stagione erano ben altri ma l’Europa League potrebbe comunque regalare soddisfazioni alla squadra di Luciano Spalletti, una delle più forti guardando l’organico. A far capire l’importanza della manifestazione anche l’utilizzo dal primo minuto di tanti titolati a partire da Radja Nainggolan. Sfidanti inediti, i cechi sono comunque una compagine che vanta un ruolino di marcia fatto di due vittorie, un pareggio e una sconfitta contro le italiane. Il ricordo più brutto risale al 2012/13, quando la squadra della Boemia occidentale eliminò il Napoli dai sedicesimi di Europa League con un 3-0 al San Paolo e un 2-0 tra le mura amiche.

INTER-HAPOEL BEER SHEVA – ore 21.05 –  Conquistato in volata il titolo israeliano, l’Hapoel Beer Sheva è stato eliminato all’ultimo turno preliminare di Champions League dal Celtic. Compagine famosa sopratutto per la sua presidentessa Alona Barkat – in trasferta guarda la partita dal settore ospiti per capire l’umore dei tifosi – l’Hapoel cercherà di invertire un trend che vede le squadre con la stella di David sconfitte in cinque delle ultime sette sfide contro le compagini tricolori. Tra i nerazzurri largo turnover con i vari Eder, Andrea Ranocchia e Marcelo Brozovic pronti a conquistarsi la fiducia di De Boer.

PAOK SALONICCO-FIORENTINA – ore 21.05 – Allo Stadio Toumba di Salonicco la Fiorentina cerca i primi tre punti in Europa. Le due squadre si sono affrontate nella fase a gironi 2014/15 con i viola vincenti 1-0 in Grecia dopo l’1-1 al Franchi. Risultati che confermano il bilancio negativo del Paok contro il Bel Paese; gli ellenici si sono imposti soltanto in un’occasione per un totale di quattro pareggi e sette sconfitte. Per quanto riguarda l’undici di Paulo Sousa probabile debutto per Maxi Oliveira, l’acquisto last minute di Pantaleo Corvino arrivato per sostituire Marcos Alonso e del portiere polacco Bartlomiej Dragowski. 

francesco.drago@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top