Calcio, Champions League 2016-17. Napoli-Benfica 4-2, le pagelle degli azzurri. Mertens straripante, bene Hamsik

calcio-dries-mertens-napoli-fb-mertens.jpg

Un Napoli travolgente demolisce il Benfica al San Paolo e mette una serie ipoteca sulla qualificazione. È il capitano Marek Hamsik a sbloccare la gara, poi si scatena Mertens e realizza una doppietta in avvio di ripresa, intervallata da un calcio di rigore messo a segno da Milik. Le reti di Goncalo Guedes e Salvio intaccano solo in parte la prestazione superba offerta dai ragazzi di Sarri, che volano in vetta con quattro punti di margine sulla seconda in classifica.

Le pagelle degli azzurri

Reina 7 – Un suo intervento prodigioso su Mitroglu in avvio di gara consente ai partenopei di preservare lo 0-0 prima di scatenarsi nel corso del match.

Hysaj 6,5 – Le azioni si sviluppano soprattutto sulla corsia opposta, ma l’albanese, oltre alla consueta solidità, si concede anche qualche giocata d’alta scuola.

Albiol s.v. – Un infortunio nei primi minuti lo costringe ad abbandonare anzitempo il terreno di gioco. Dall’ 11′ p.t. Maksimovic 6,5 – Non poteva attendersi un esordio migliore in maglia azzurra. Trova una buona intesa con Koulibaly e innalza una diga davanti a Reina.

Koulibaly 6,5 – Gioca con la consueta autorità e fa valere la sua supremazia fisica sugli attaccanti avversari.

Ghoulam 6,5 – Mette a ferro e fuoco la corsia mancina, sfornando assist a ripetizione. Si perde Salvio nel finale, concedendo ai lusitani di accorciare le distanze.

Allan 7 – È uno stantuffo instancabile nella zona nevralgica del campo. Il suo pressing asfissiante toglie il respiro alla linea mediana dei lusitani.

Jorginho 6 – La sua regia sapiente consente agli azzurri di tenere alto il baricentro, ma una sua ingenuità colossale regala ai portoghesi il gol del momentaneo 4-1.

Hamsik 7,5 – Sblocca la partita con un guizzo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, poi sale in cattedra e disegna calcio, facendo brillare gli occhi ai tifosi assiepati sugli spalti del San Paolo.

Callejon 6,5 – Compie un grande lavoro in entrambe le fasi del gioco, guadagnandosi anche il penalty che di fatto chiude i giochi. Dal 24′ s.t. Insigne 6 – Entra a partita ormai chiusa, ma prova ugualmente a creare i presupposti per il quinto gol.

Milik 7 – Si sacrifica molto per i compagni e agevola gli inserimenti degli esterni con il suo moto perpetuo in fase offensiva. Si rivela anche freddissimo dal dischetto, realizzando la sua terza marcatura in Champions.

Mertens 7,5 – Dopo una prima frazione in sordina, nella ripresa si accende improvvisamente e diventa straripante. Si guadagna e trasforma una punizione dal limite dell’area, poi mette a segno anche il gol del parziale 4-0 da autentico rapace d’area di rigore. Esce tra gli applausi nel finale. Dal 37′ s.t. Giaccherini s.v. – Pochi minuti a sua disposizione per l’esordio in maglia azzurra.

All.: Sarri 7 – Due vittorie nelle prime due partite di Champions. Non male per un neofita della competizione. Se a Kiev il Napoli ha vinto senza brillare, stasera il Benfica è stato letteralmente annichilito.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook Dries Mertens

Lascia un commento

Top