Calcio a 5, Mondiali Colombia 2016 – Il ct azzurro Menichelli: “Bravi a sfruttare le occasioni”

Roberto-Menichelli-calcio-a-5-foto-twitter-uefa-futsal.jpg

Italia-Guatemala 5-1 e ottavi di finale a un passo. Morale alto in casa azzurra dopo la seconda vittoria consecutiva nella fase a gironi dei Mondiali in Colombia. A fine gara ha parlato al sito federale il ct Roberto Menichelli: “È difficile commentarla, perché è stata caratterizzata da molte fasi di gioco con ritmo basso, dovute alla scelta dell’allenatore avversario di giocare per lunghi tratti con il portiere di movimento – ha detto –. Non credo sia stato un bello spettacolo. Quanto a noi, siamo stati bravi a sfruttare le occasioni che ci sono capitate. Come sempre, quando si vince non posso che essere contento, soprattutto per i giocatori. Con il portiere di movimento sia il Paraguay sia il Guatemala non ci hanno mai segnato, questo è un dato importante. Visto che si può sempre migliorare, dalle prossime volte dobbiamo non solo difenderci da questa situazione, ma anche cercare di fare gol. Idem nelle transizioni, dove facciamo fatica ma siamo in miglioramento. Contro il Vietnam (nella notte italiana tra sabato e domenica all’1, ndr) l‘obiettivo sarà quello di vincere per qualificarci come primi“.

Grande protagonista del match Rodolfo Fortino, che con una tripletta ha guidato l’Italia raggiungendo anche il primato personale dei 51 gol con la maglia della Nazionale. “Chiaro che per un pivot segnare così tanto è importante – ha ammesso -, ma ci tengo a precisare che per me la squadra viene prima di tutto. L’importante era conquistare altri tre punti e sono molto contento di questo, perché siamo un passo dalla qualificazione agli ottavi di finale. In più, abbiamo messo altri minuti nelle gambe che ci permettono di guardare con fiducia al prosieguo del Mondiale“.

Gli altri due gol li ha segnati Luca Leggiero, protagonista silenzioso di un gruppo sempre molto affiatato. “Sono molto contento per questi due gol ma ancora di più per la vittoria della squadra – le sue parole -. Questi tre punti ci danno la quasi certezza di giocare gli ottavi di finale, che era il nostro obiettivo“. Anche Leggiero, come Menichelli, non apprezza la tattica del portiere di movimento fisso adottata per lunghi frangenti dal Guatemala. A febbraio, durante gli Europei in Serbia, l’Italia perse ai quarti di finale proprio contro la rivelazione Kazakistan esaltata dal portiere Higuita in quella posizione: “La tattica del quinto uomo non è divertente, ma la regola c’è e dobbiamo accettarla. Siamo comunque stati bravi a passare in vantaggio e sfruttare in nostro favore ogni situazione“.

Infine le condizioni di Murilo, che non ha preso parte all’incontro a causa di una contrattura lombare riportata dopo l’esordio con il Paraguay: “Grazie al lavoro che sto svolgendo con lo staff medico della Nazionale, che ringrazio, spero di tornare a disposizione per la gara contro il Vietnam“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter Uefa Futsal

Lascia un commento

Top