Boxe: i prossimi appuntamenti degli italiani, De Carolis per la difesa del Mondiale e Della Rosa per il titolo UE

Boxe-Giovanni-De-Carolis-FB.jpg

Quando tutto sembrava essere pronto per il ritorno sul ring di Giacobbe Fragomeni per sfidare il campione europeo dei pesi massimi leggeri, l’ucraino Dmytro Kucher, è stato il ventitreenne belga di origine ivoriana Ryan Merhi a “rovinare” la festa del pugile nativo di Milano: il ranking infatti vedeva Merhi precedere l’italiano, e sarà dunque lui a combattere contro Kucher. In attesa che si sappia di più sul futuro di Fragomeni, gli appassionati italiani avranno comunque l’occasione di seguire i loro connazionali all’opera in importanti match internazionali.

Lo scorso 30 aprile, presso il Palasport di Fiumicino, Emanuele Della Rosa e Zakaria Attou si sono sfidati per il titolo dell’Unione Europea dei pesi superwelter, lasciato vacante dallo spagnolo Roberto Santos. L’incontro si concluse però in parità, e la cintura non fu attribuita a nessuno dei due contendenti, restando senza padrone. Dopo la prima sfida, il romano ed il francese si ritroveranno il prossimo 24 settembre, questa volta in casa di Attou, presso la Salle “David Douillet” di Chanteloup-les-Vignes. Sul ring della struttura dedicata al due volte campione olimpico di judo, dunque, il trentaseienne Della Rosa si presenterà forte di un bottino di 36 vittorie, a fronte di due sconfitte ed un pareggio. Il trentaquattrenne parigino Attou, invece, vanta un record personale di ventidue vittorie, sei sconfitte e due pareggi.

Dopo il pareggio dello scorso 16 luglio a Berlino, Giovanni De Carolis incontrerà una nuova volta il ventiquattrenne tedesco Tyron Zeuge, nel tentativo di difendere il suo titolo mondiale WBA dei pesi supermedi. Il trentaduenne laziale, dunque, disputerà per la quarta volta consecutiva un incontro iridato in terra tedesca, questa volta presso la MBS Arena di Potsdam, il prossimo 5 novembre 2016. Campione del mondo dal gennaio di quest’anno, grazie alla sua vittoria su Vincent Feigenbutz, De Carolis affronterà dunque la seconda difesa della cintura mondiale, forte di un bilancio di carriera che parla di 24 vittorie, 6 sconfitte ed un pareggio. All’altro angolo ci sarà il giovane Zeuge, speranza del pugilato teutonico, tutt’ora imbattuto da professionista in diciannove incontri disputati (18 vittorie ed un pareggio).

Da segnalare anche che il prossimo 22 ottobre tornerà sul ring Carmine Tommasone, reduce dall’avventura olimpica di Rio 2016, che ad Avellino sfiderà il messicano Jesús Antonio Rios, classe 1984, per il titolo intercontinentale WBA dei pesi piuma. Tommasone aveva conquistato la cintura nell’aprile 2015, ma poi l’aveva lasciata vacante per puntare sull’avventura a cinque cerchi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Giovanni De Carolis (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top