Beach volley Italia. Club Italia, Lega: quante novità!

they-orsi-toth-18.9.2016.jpg

E’ un settembre di novità importanti per il beach volley italiano. Dopo anni di rumors, voci e promesse, ha preso il via il progetto Club Italia, proprio mentre a Cesenatico si disputava il primo storico torneo targato Lega Italiana Beach Volley. L’obiettivo comunque sembra quello di non ripetere mai più la stagione controversa che si è appena conclusa, fatta di grandissimi risultati ad alto livello (l’argento olimpico di Lupo/Nicolai in primis ma non bisogna scordare i podi nel World Tour e il ritorno dell’Italia sul podio nei campionati europei giovanili) e di approssimazione, incertezza e (troppe) lamentele fra le migliaia di praticanti che sono la base del movimento.

Il progetto Club Italia (ancora in embrione ma già il fatto che si chiami ufficialmente in questo modo può essere confortante in prospettiva) è stato affidato tecnicamente ad Ettore Marcovecchio (che faceva parte dello staff di Lupo/Nicolai a Rio) e Caterina De Marinis, due certezze da questo punto di vista e coinvolge sette atleti nati tra il 1998 e il 2000 si sono radunati presso il Centro di Preparazione Olimpica di Formia dove  vivranno in collegiale permanente fino giugno 2017. A Formia si sono ritrovati: Reka Orsi Toth (ASD Volley Santeramo BA), Chiara They (Energy Volley Parma), Anna Piccoli (Pro Patria Milano), Claudia Scampoli (San Gabriele Chieti) e Dalila Varrassi (Pallavolo Roseto Teramo) per il settore femminile; Jakob Windisch (Sud Tirol) e Paolo Cappio (Teate Volley) per quello maschile ma si tratta al momento di un progetto aperto e non è escluso che si aggiungano altri atleti nelle prossime settimane.

Nel frattempo il Consiglio Federale FIPAV, il cui OdG prevedeva di deliberare in merito alla Lega Italiana Beach Volley, dopo un esame favorevole del nuovo statuto, ha stabilito il percorso definitivo di riconoscimento della LIBV, ormai prossimo. Sarà infatti una Delibera Presidenziale a sancire il riconoscimento della Lega Italiana Beach Volley, senza necessità di una nuova delibera del consiglio federale. Nei prossimi giorni verrà convocata una assemblea straordinaria della LIBV per l’approvazione definitiva del nuovo statuto. A tale approvazione, che dovrà avvenire con il voto favorevole dei 2 terzi delle società iscritte, seguirà il provvedimento formale di riconoscimento.

E’ un momento di grande fermento per il beach volley italiano – ha affermato in merito il Presidente della LIBV Francesco Ghirelli – Siamo prossimi al definitivo riconoscimento ufficiale da parte della FIPAV, ma non rimaniamo in attesa: le nostre Commissioni sono già ampiamente operative per la progettazione delle attività per la prossima stagione invernale ed estiva che, siamo convinti, sarà ricca di novità ed eventi di assoluta rilevanza. Chiedo alle società un ultimo sforzo, assicurare la presenza alla prossima riunione di Assemblea straordinaria. Ringrazio il consiglio federale della FIPAV per la fiducia accordataci

Foto: Massimiliano Natale

Lascia un commento

Top