Basket, Supercoppa Italiana 2016:le squadre ai raggi X. La favorita Milano cerca il primo successo. Reggio Emilia vuole il bis, Avellino e Cremona per confermarsi e sorprendere

basket-rakim-sanders-olimpia-milano-fb-olimpia-milano.jpg

Tutto pronto al Forum d’Assago per il primo trofeo dell’anno. Nel weekend si assegna la Supercoppa italiana. Semifinali il sabato e finalissima la domenica nella consueta formula delle Final Four. A contendersi il titolo saranno l’Emporio Armani Milano, la Grissin Bon Reggio Emilia, la Sidigas Avellino e la Vanoli Cremona

Emporio Armani Milano: è la squadra da battere e lo sara anche per tutta la stagione. Il mercato ha rinforzato ulteriormente la squadra di Jasmin Repesa e la sensazione è quella che in Italia l’Olimpia non abbia davvero rivali. Lo scorso anno, però, assemblare il nuovo gruppo fu difficile all’inizio e Milano non riuscì a trionfare in Supercoppa. Questa volta i Campioni d’Italia in carica avranno anche il vantaggio di giocare in casa e quindi tutto sembra scritto per la prima volta in Supercoppa di Milano. Grande curiosità per capire quale impatto avranno già i nuovi arrivati, Ricky Hickman e Miroslav Raduljica soprattutto, ma anche quale sarà l’atteggiamento in campo di Alessandro Gentile, che nelle ultime settimane è stato protagonista del caso che ha sconvolto il mondo Olimpia. La società, nella figura del Presidente Livio Proli, infatti, ha deciso di togliere la fascia di capitano a Gentile e darla ad Andrea Cinciarini e anche le parole nei confronti della guardia italiana non sono state certamente leggere: “Gentile deve dimostrare di essere diventato uomo”. Adesso la palla passa a Gentile, che dovrà rispondere in campo. Tralasciando questo caso, Repesa può davvero contare su due squadre e questo potrebbe aiutare molto Milano, visto che si è ad inizio stagione e i giocatori non sono ancora al 100%.

Grissin Bon Reggio Emilia: detentrice del titolo dello scorso anno e con la voglia di ripetersi anche in questa occasione. Una squadra ancora più italiana della passata stagione, con Max Menetti che probabilmente schiererà un quintetto titolare tutto azzurro: De Nicolao, Della Valla, Aradori, Polonara, Cervi. Le partenze dei due lituani Kaukenas e Lavrinovic pesano molto, soprattutto in chiave esperienza. Sarà una stagione strana per Reggio Emilia, perchè non giocherà le coppe europee, a causa della polemica nata tra FIBA ed ULEB e gli scontri tra gli stessi club e la Fip. La semifinale con Avellino sarà subito un test importante per testare le ambizioni degli emiliani.

Sidigas Avellino: ripetere la stagione dello scorso anno sarà difficilissimo, anche perchè i campani hanno perso un giocatore come James Nunnally. Terza in stagione regolare, semifinalista nei playoff e finalista in Coppa Italia. Una stagione da incorniciare, ma con l’obiettivo di migliorarsi ulteriormente in questa anche perchè ci sarà un impegno europeo (Champions League) da rispettare e alla quale la società irpina tiene molto. Sarà l’occasione per vedere all’opera il nuovo acquisto Marco Cusin, che si è messo subito in luce nei tornei estivi. La vigilia è stata comunque molto tormentata perchè a causa di una vertenza legata all’ex medico sociale, Avellino ha rischiato di vedersi respingere i tesseramenti e di presentarsi al Forum con l’Under 18

Vanoli Cremona: il quarto posto dello scorso anno è un risultato forse irripetibile e anche per questo la società lombarda ha deciso di attuare una rivoluzione e di ripartire da molte facce nuove, tra cui Gabe York e Tu Holloway. Il punto di collegamento con la passata stagione è Cesare Pancotto, che guiderà la squadra anche quest’anno e cercherà di riportarla nuovamente ai playoff. Subito la sfida con Milano, che è una rivincita del match giocato la settimana scorsa nella finale del Trofeo Lombardia, vinta dall’Olimpia solamente in volata e con qualche fischio arbitrale che ha provocato la reazione di Cremona. Nessuna pressione e quindi questo potrebbe essere un vantaggio per provare subito a regalare al basket italiano una grande sorpresa.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top