Atletica, Paralimpiadi Rio 2016: Assunta Legnante punta decisa all’oro nel getto del peso

Atletica-Assunta-Legnante.jpg

Dopo il quarto posto nel lancio del disco, Assunta Legnante tornerà quest’oggi in pedana per quella che è da sempre la sua gara di predilezione, il getto del peso. Campionessa olimpica in carica della specialità, della quale è anche due volte campionessa mondiale, l’azzurra sarà la grande favorita di questa prova ai Giochi Paralimpici di Rio 2016.

Nata a Napoli il 14 maggio 1974, Assunta Legnante ha vissuto gran parte della sua attività sportiva tra i normodotati, iniziando nel 1997 con una medaglia di bronzo agli Europei juniores di Lubiana, in Slovenia, replicata due anni dopo a Göteborg, in Svezia, nella categoria Under 23. Dopo l’oro ai Giochi del Mediterraneo nel 2001, arriva la prima medaglia in una competizione internazionale di primo livello, l’argento agli Europei indoor di Vienna, ed incomincia a collezionare una serie di finali europee e mondiali, con un ottavo posto iridato a Parigi 2003 che resterà il suo miglior risultato in una competizione planetaria.

Più complicato è stato il suo rapporto con i Giochi Olimpici: nel 2004, il CONI la escluse dalla rassegna ateniese per una “non idoneità fisica”, mentre a Pechino 2008, dopo aver vinto il titolo europeo indoor l’anno precedente a Birmingham, si classificò solamente diciannovesima, mancando l’ingresso in finale. Proprio in questo periodo le sue condizioni visive si aggravano, e nel 2009 Legnante annuncia il ritiro dalle competizioni.

La nuova carriera del “Cannoncino” inizia nel 2012, a pochi mesi dai Giochi Paralimpici, quando decide di tornare in gara come atleta non vedente: è proprio a Londra che Legnante fa capire di essere destinata a diventare la dominatrice della disciplina, vincendo l’oro e stabilendo il primo dei suoi primati mondiali. Seguiranno, poi, i titoli iridati nel 2013 e del 2015, mentre nel 2014, agli Europei di Swansea, è riuscita a vincere l’oro sia nel “suo” peso che nel disco.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top