Arrampica Sportiva, Mondiali 2016 – Moroni fuori in semifinale nel boulder. Domani azzurri in caccia nel lead, sogno medaglie nello speed

Gabriele-Moroni.jpg

A Parigi (Francia) proseguono i Mondiali 2016 di arrampicata sportiva, disciplina che farà il proprio debutto alle Olimpiadi nell’edizione di Tokyo 2020.

Intenso venerdì sera dedicato alle semifinali del bouldering maschile e del lead femminile. Domani si assegneranno le prime medaglie con il bouldering maschile, il lead femminile e lo speed maschile.

 

L’Italia puntava tutto su Gabriele Moroni ma il 18enne di Novara ha concluso al decimo posto: in finale volavano solo i migliori sei (1t4 2b6 il suo score). A giocarsi le medaglie saranno il ceco Adam Ondra (2t4 4b9), i francesi Jeremy Bonder (2t5 4b12), Mickael Mawem (2t5 3b3) e Manuel Cornu (t5 3b5), i giapponesi Tsukuru Hori (1t1 4b8) e Tomoa Narasaki (1t1 3b5).

 

L’Italia non schierava azzurre (eliminate in qualifica). Domani torneranno sulla “roccia” per giocarsi il podio iridato: la francese Julia Chanourdie (44+), l’austriaca Jessica Pilz (41), la statunitense Claire Buhrfeind (37+), la svizzera Alina Ring (37+), l’austriaca Magdalena Roeck (37+), la francese Mathilde Becerra (32+), l’austriaca Christine Schranz (32+) e la francese Salomé Romain (32).

 

In mattinata si erano svolte le qualificazioni dello speed. Ben due italiani si sono qualificati al tabellone ad eliminazione diretta a cui parteciperanno i migliori sedici atleti: si sfideranno in duelli in stile tennistico fino all’assegnazione delle medaglie. Leonardo Gontero è ottavo (6.39) e nel primo turno se la vedrà con il cinese Qixin Zhong (6.42) mentre Ludovico Fossali è quindicesimo (6.67) e dovrà sfidare l’ucraino Danyil Boldyrev (6.00). Niente da fare per Gianluca Zodda (18esimo con 6.79), Stanislao Zama (21esimo con 6.96) e Alessandro Santoni (33esimo con 7.87).

Festa anche al femminile grazie a Elisabetta Dalla Brida che strappa l’ultimo pass utile per gli ottavi di finale: è 16esima (9.62) e se la dovrà subito vedere con la capolista russa Anna Tsyganova (7.88). Fuori le altre quattro azzurre: Giorgia Randi (27esima, 10.49), Silvia Porta (30esima, 10.82), Andrea Ebner (35esima, 12.94), Asja Gollo (40esima, 14.18).

 

(foto profilo Facebook Gabriele Moroni)

Lascia un commento

Top