Vuelta a España 2016, terza tappa: Marin – Dumbria/Mirador de Ezaro

vuelta-tappa3.png

Terza tappa per la Vuelta a España 2016: dopo una cronosquadre ed un primo arrivo in volata si inizia a far sul serio. Prima frazione con arrivo in salita nel terzo grande giro stagionale: partenza da Marin, arrivo a Dumbria/Mirador de Ezaro dopo 176.4 km.

Ovviamente nulla di trascendentale, con un’ascesa di terza categoria, ma bisognerà stare comunque attenti a non prendere buchi. I primi cento chilometri saranno completamente pianeggianti, poi si inizierà a salire verso Alto Lestaio, 8 chilometri al 5.3%. Breve discesa, un altro breve strappo e si arriva verso il più importante GPM di giornata: Alto Das Paxareiras, di seconda categoria, con nove chilometri al 5.4 di pendenza media. Una ventina di chilometri tra discesa e pianura verso l’ultimo strappo di giornata: Dumbría – Mirador de Ézaro, quasi due chilometri con pendenze durissime (addirittura 14% media, con la massima che sfiora il 20%).

Favoriti gli scalatori abili a scattare sugli strappi. A partire da Alejandro Valverde, al suo terzo grande giro in questo 2016. Possibile vedere davanti anche gli uomini da classiche come Philippe Gilbert e Michal Kwiatkowski (attuale maglia rossa). Si sfideranno anche gli uomini di classifica? Froome, Quintana e Contador sono pronti ai primi assaggi di salita.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Lascia un commento

Top