Vuelta a España 2016: le pagelle dell’undicesima tappa. Froome-Quintana sfida super

Froome-2016-FB-Team-Sky-e1452612361474.jpg

Undicesima tappa alla Vuelta a España 2016: partenza da Colunga, arrivo in vetta a Peña Cabarga dopo 168 chilometri. A trionfare è uno strepitoso Chris Froome davanti a Nairo Quintana. Andiamo a rivivere la corsa con le pagelle dei protagonisti.

Chris Froome, voto 9: stessa salita del 2011, stesso tipo di vittoria. Combatte contro la Maglia Rossa, non ne ha come al Tour per staccare Quintana, ma mette su strada un ottimo sprint negli ultimi 200 metri fondamentale per giungere a braccia alzate. La sua rimonta verso il successo finale sembra essere partita, ma non sarà assolutamente facile vestire in rosso a Madrid.

Nairo Quintana, voto 8,5: ad oggi è il più forte di questa Vuelta e a testimoniarlo è la maglia rossa che indossa. Non soffre gli scatti di Froome, mantiene la ruota del britannico con apparente facilità. Gli manca qualcosa nello sprint finale, ma in classifica generale non perde praticamente nulla. Lo aspettiamo nei prossimi appuntamenti in montagna contro il britannico. Abbiamo assistito all’ennesimo grande spettacolo.

Alejandro Valverde, voto 8: mostruoso. Si mette al servizio del compagno di squadra, poi fa gara a se e perde pochissimo dalla vetta. Ennesimo piazzamento in una stagione davvero incredibile da parte dell’iberico. E’ ancora sul podio parziale, può continuare a sorprendere.

Alberto Contador, voto 6: visto il lavoro fatto dalla sua Tinkoff ci si poteva aspettare molto di più. Non tiene la ruota di Quintana e Froome e sul finale si stacca anche da Valverde. Probabilmente la caduta si fa ancora sentire, ma la condizione non è eccezionale.

Esteban Chaves, voto 6,5: anche per lui condizione non ottima. Prova a sorprendere tutti scattando a circa due chilometri dal traguardo, ma sugli attacchi di Froome e Quintana rimbalza e perde terreno.

Michele Scarponi, voto 7,5: continua una magnifica Vuelta per il marchigiano. Resta sempre con i migliori salendo con il suo passo regolare. Può puntare ad un piazzamento importante in classifica generale, magari provando a togliersi qualche soddisfazione parziale.

Leopold Koenig, voto 7,5: altro gregario di lusso per Chris Froome. Fa il suo lavoro per il capitano, ma non si arrende e dà battaglia cercando il podio. Alla fine chiude quarto, con una performance davvero eccellente.

Ben Hermans e Jan Bakelants, voto 7: ennesima giornata di fuga per i due belgi che sono gli ultimi arrendersi nei primi chilometri dell’ultima ascesa. Comunque altra prova di sostanza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FB Team Sky

Lascia un commento

Top